Metti una giornata di sole, un po'di voglia d'aria aperta e di sgranchiere le gambe e può venire fuori una bella passeggiata all'Abbazia di San Benedetto in Fundis fra Miranda e Stroncone.



L’abbazia di San Benedetto in Fundis, posta ad un'altitudine di 633 m. sul livello del mare, sorge lungo la strada che unisce il comune di Stroncone alla frazione di Miranda. L'edificio versa in grave stato abbandono, anche se recenti consolidamenti, di cui ci è giunta notizia, hanno ridotto i rischi del completo collasso della struttura.
La chiesa, che è tuttavia senza tetto, mancando anche strutture portanti per un suo eventuale rifacimento, conserva una pianta a tre navate, presbiterio rialzato e tre absidi semicircolari illuminate da monofore.
In corrispondenza del presbiterio, accessibile tramite scale ma fortemente compromessa un cripta.
Si ignora la data di fondazione dell'abbazia tuttavia il primo documento in cui viene citata l' abbazia di San Benedetto in Fundis risale all'anno 1181.
Vi risiederono comunità dei monaci benedettini si presume direttamente dipendenti dall’abbazia di Farfa. Nel 1233, viene indicata come alla dipendenze del monastero di San Matteo di Rieti.
Dalla fine del XIV la chiesa, causa limitate risorse finanziarie, versò in cattivo stato di conservazione per raggiungere uno stato di abbandono alla fine del XVII secolo.
Nel 1810 passò in proprietà al conte cardinale Ludovico Gazzoli che non poté comunque impedire l’irreversibile che ha ridotto l’edificio a rudere.

Per Informazioni:
Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica - IAT del Comprensorio Ternano
Via Cassian Bon, 4 - 05100 Terni
Tel. 0744423047 - Fax 0744427259

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia