Cascata o Cascate delle Marmore?
Siamo d'accordo non è un dilemma che ci toglierà il sonno però è un po'che questo interrogativo ci si è messo a ronzare nella testa.
Per definizione una cascata in un corso d'acqua indica quando per un netto dislivello c'è una caduta e non uno scorrimento dell'acqua, ma qui non siamo tanto a questionare sul significato del termine quanto sull'uso del singolare e del plurale.
Sembrerebbe che per lo spettacolo naturale del fiume Velino che si getta nel Nera, sia diffuso l'uso del singolare, ovvero siti turistici e istituzionali parlano sempre di Cascata delle Marmore.
In realtà però siamo davanti ad una cascata composta da tre salti successivi quindi da un complesso di diverse cascate, quindi potremmo dire che l'uso del termine singolare cascata è semplicemente alla stregua di un nome collettivo? In realtà quest'uso sembra riservato solo alle Marmore.
Ho pensato infatti a complessi multipli di cascate per confrontare come vengono comunemente indicate:
  • Cascate del Lago Vittoria uso del plurale cascate
  • Cascate del Niagara anche qui uso del plurale
E quindi perchè usare cascata e non cascate delle Marmore?
Ok adesso che anche voi perderete il sonno posso aggiungere i riferimenti ai post scritti sulla cascata, ops , sulle Cascate delle Marmore.

1 commenti

  1. Federica  

    23 giugno 2008 23:29

    ...io mi butto sul plurale...
    grazie di essere passato da me...
    a presto!

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia