Adolfo Puxeddu, preside della Facoltà di Medicina
Per il futuro del Polo scientifico e didattico della provincia di Terni quella del 10 luglio 2008 sarà una giornata campale.
In programma, infatti, ci sono due rilevanti appuntamenti: l’inaugurazione del nuovo Centro europeo di nanotecnologia ma, soprattutto, la riunione del Consorzio Universitario, presieduto dal sindaco di Terni Raffaelli.
Al primo posto dell’ordine del giorno proprio Raffaelli aveva deciso di indicare, in occasione del recente sopralluogo alla nuova sede della Facoltà di medicina e chirurgia, il tema dell’allestimento delle aule e dei laboratori di ricerca, secondo un cronoprogramma che ha come obiettivo principale quello di far partire le lezioni nella struttura di viale Trieste già dalla metà del prossimo anno accademico, con la consegna dei primi due edifici (novembre 2008).
Il professor Adolfo Puxeddu, preside della Facoltà, e Ciano Ricci Feliziani, presidente del Consorzio di Medicina, si presenteranno alla riunione con una prima proposta operativa che sarà sottoposta ai soci consorti. “Un gruppo di lavoro formato da docenti, progettisti e operati consortili - spiega Ricci Feliziani - ha elaborato una valutazione di massima sul fabbisogno economico per l’allestimento di aule e laboratori scientifici.
Si tratta di un investimento totale di circa 2 milioni e mezzo di euro, suddiviso in quattro blocchi funzionali, come suggerito dal sindaco Raffaelli: 450 mila euro per le aule e i servizi amministrativi, 900 mila euro per i laboratori, 450 mila euro per lo stabulario e 700 mila euro per l’aula magna”.
Il gruppo di lavoro ha in mente anche una proposta per finanziare il primo stralcio, attingendo dai fondi residui del 2007 (evitando così di riportare avanzi di amministrazione anche nel prossimo bilancio, come aveva suggerito il presidente di Confindustria Bernardini) per circa 370 mila euro e, senza penalizzare le altre facoltà, ragionare sulla disponibilità di un milione e mezzo di euro per la ricerca (417mila euro per i progetti, 732 mila per i contratti di ricerca e 300 mila per le spese di funzionamento).
Nella riunione, inoltre, si dovrebbe discutere anche delle decisioni assunte dall’università rispetto ai corsi ternani, in base alle scadenze imposte dal decreto Mussi che imponevano la trasmissione al ministero, entro il 30 giugno, dei progetti di adeguamento alla legge.
Intanto, stamattina alle ore 11,30 a Pentima, verrà inaugurata la sede operativa del Centro europeo per i polimeri nanostrutturati.
Il Centro di eccellenza, diretto da Josè Maria Kenny, lavorerà in collaborazione con il laboratorio di Scienza e tecnologia dei materiali attivo da 15 anni.
Fotovoltaico, aerospaziale, trasporti, optoelettronica, biomateriali saranno i principali settori di ricerca. All’evento prenderanno parte anche il sindaco Raffaelli e l’assessore all’università Nardini.

dal Corriere dell'Umbria del 10 Luglio 2008

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia