Hyperion di Agapito Miniucchi

Hyperion di Agabito MiniucchiStruttura in ferro che rappresenta la conca ternana è stata realizzata da Agapito Miniucchi.

... lo ammetto sono uno di quelli che la chiamava "Benvenuti in California"


Al centro di Piazzale dell'Acciaio, la moderna porta alla città di Terni, è collocato l'Hyperion di Agapito Miniucchi. É un imponente totem in ferro a cui il tempo ha donato una rugginosa patina marrone.

Nella mitologia greca Iperione era uno dei dodici Titani, figli di Urano e Gea, che sposandosi tra loro generarono altre divinità. Nella titanomachia, la lotta tra titani favorevoli a Crono o a Giove, Iperione prese le parti di Giove. In seguito ebbe da Teia, anche lei appartenente ai Titani, Helios, il sole, Selene, la luna e Eos, l'aurora.
Qui il dio gigante generatore di se stesso simboleggia la grandezza e l'imponenza della città dell'acciaio.


Miniucchi sembra aver dettato le forme armoniose di quest'opera, creando una sorta di tensione tra il suo peso insostenibile e la sua leggerezza quasi aerea.
Altra tensione a cui l'artista ha sottoposto l'opera è quella di aver piazzato una base sopra cui il monumento sembrerebbe poter dondolare ma è invece bloccato dalla sua enorme mole ad una quiete imperiosa.

Inoltre sembra che la potenza dell'acciaio e quella della forma (che allude alla "conca" ternana) si potenzino reciprocamente.
Akhibi J.-Chistolini M.-De Luca T.
fonte:guidagiovani.interfree.it

1 commenti

  1. Sandro Fortunati  

    12 ottobre 2017 14:09

    Il materiale acciaioso della scultura non è ferro ma una lega ferrosa basso legata col nome commerciale Corten o Itacor che a differenza degli inox si corrodono i primi anni per poi raggiungere una patina che diventa incorrodibile. Sono noti come acciai patinabili.

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia