Quartiere Duomo oasi di pace e tranquillità, con poco traffico e beneficato dal verde della Passeggiata? No, non è così, a disturbare la quiete dei residenti ci pensano le campane della chiesa cattedrale.
Denuncia il fatto, in apparenza singolare, l'associazione Cittadinanzattiva.
"Un gruppo di cittadini, abitanti al quartiere Duomo - si legge in una nota - si sono rivolti alla nostra associazione per segnalare un problema relativo al disturbo della quiete pubblica.
Danilo Castellani, primo firmatario di detta segnalazione, scrive in un esposto inviato alla questura di Terni, all'Azienda sanitaria locale e alla Procura della Repubblica, che le campane della cattedrale collegate all'orologio del campanile sono state sempre regolate affinché non arrecassero disturbo ai residenti."
Le cose, o meglio i rintocchi, sono cambiate nell'ultimo anno:
"Dal 29 agosto di quest'anno - si legge nell'esposto riportato da Cittadinanzattiva - siamo soggetti ad uno stress acustico di circa 400 rintocchi al giorno e precisamente ogni quarto d'ora dalle 8 alle 22 ai quali si aggiungono i rintocchi celebrativi festivi e domenicali."
Le persone malate o i bambini piccoli che dormono dopo ogni poppata non riescono a riposare tranquillamente: dicono i residenti.
La proposta è quella di sospendere i segnali orari con le campane nelle ore pomeridiane e ridurre ad un tocco nelle altre ore oppure come avviene in altre città, suonare le campane in orari significativi, quale potrebbe essere la mattina, a mezzogiorno, e alla sera che nella tradizione cattolica è l'Ave Maria.
Qualche anno fa a Montefiascone un problema analogo si trascinò per anni nelle aule giudiziarie.
Cittadinanzattiva promette di farsi interprete di queste esigenze legittime dei cittadini qualora non venisse trovato un compromesso accettabile con i responsabili della cattedrale

dal Corriere dell'Umbria Mercoledì 19 Novembre 2008

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia