Da oggi i tecnici e gli operai della Tecnis, il Consorzio aggiudicatario dei lavori della Terni-Rieti, potranno riprendere possesso dell'area di cantiere per la realizzazione della galleria Sud-Tescino, nei pressi della discarica della Tk-Ast.
Per l'inizio dei lavori di perforazione ci vorranno almeno due mesi e mezzo, ma intanto la società potrà allestire gli scavi, piazzare i tiranti, le paratoie e i pali nella zona che era stata oggetto di un intervento dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico e della Polizia locale della Provincia, su mandato della procura, che nei mesi scorsi avevano rilevato infiltrazioni di inquinanti nell'acqua di percolato che dalla discarica arrivava nel cantiere.
É il principale risultato scaturito dalla riunione della Conferenza dei servizi svoltasi a Perugia, alla quale, per il Comune di Terni, ha preso! parte l'assessore ai lavori pubblici Alberto Pileri, insieme all'assessore regionale Bottini e all'assessore provinciale Paparelli, ai rappresentanti dell'Anas, dell'Arpa e dell'Ast ThyssenKrupp.
Durante la pausa di blocco dei lavori, sono state ultimate una serie di azioni da parte della multinazionale tedesca che ha realizzato 7 pozzi "piezometrici" a rete per evitare tracimazioni dalla discarica.
Quindi, sono stati prelevati dei campioni delle acque affiorate durante i lavori. Ad analizzarli, con apposite perizie, sono stati l'Isrim per conto dell'acciaieria e l'Arpa per la parte pubblica.
"i risultati sono stati confortanti, all'interno dei parametri di legge - spiega l'assessore ai lavori pubblici Alberto Pileri - si dovrà condurre un monitoraggio continuo, ma sulla base di questi dati sono state definite ulteriori azioni: l'Ast inizierà a svuotare la vasca delle acque affiorate nello scavo, riversandole nel sottostante fosso di Cacciamano e i! lavori dell'Anas potranno così riprendere."
Nell' ipotesi in cui dovessero verificarsi nuovi affioramenti ci sarà un immediato monitoraggio da parte dell'Arpa, a seguito del quale si deciderà su nuovi svuotamenti e sversamenti.
"Il lavoro di questi mesi è stato molto complesso e difficile -conclude Pileri - ed è stato realizzato con grande perizia e responsabilità.
É stato raggiunto un primo risultato importante che consente di superare, almeno in questa fase, la situazione di stallo che si era venuta a determinare e quindi a rimettere in attività il cantiere della galleria"
Federico Zacaglioni
dal Corriere dell'Umbria Mercoledì 5 Novembre 2008

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia