Torre Orsina

L'antico borgo medioevale, arroccato su un colle a m 326 s.l.m.(come tutti gli altri centri storici della Valnerina), venne originato da un gruppo di famiglie fuggite dal castello di Collestatte nel XI secolo.
Distrutto nel 1264, attorno ad una torre superstite le poche famiglie rimaste ricostruirono il "castrum turris" che, dal 1271 divenne un unico feudo insieme a Collestatte in mano alla famiglia degli Orsini.
All'interno il nucleo centrale si sviluppa in forma ellittica con vicoli e caratteristici archi, intorno alla chiesa di S.Maria (s.
Antonio). Notevole per la sua fattura ed unica tra i paesi dei dintorni è la Porta rinascimentale in travertini bianchi voluta dagli Orsini a chiusura del borgo,dove tra i palazzi degni di nota troviamo il Palazzo Manassei ed il Casino con orologio della seconda metà del '700.
Sulla Piazza principale la chiesa di S.Maria Assunta presenta un'unica navata con transetto e cappelle laterali, tele del XVI - XVIII secolo tra cui una della scuola di Iacopo Siculo del 1542 ed una di Gloria di San Rocco di buona fattura.
Sotto l'altare maggiore, si conservano il corpo e la statua lignea del 1769 del soldato martire Teodoro.
Recentemente sul colle superiore (da cui si gode la veduta panoramica della Cascata delle Marmore e di tutta la valle del Nera verso la catena dei monti Sibillini), è stato realizzato un museo all'aperto con tredici scultoree di Aurelio De Felice, illustre figlio di questa terra (l'Artista era solito definire questo colle "il mio colle dell'infinito".
Nel mese di agosto durante le festività dei santi patroni Rocco e Teodoro si svolgono manifestazioni storiche in costume del '700 e rievocazione degli antichi mestieri.


Ecco come raggiungere Torre Orsina anche detta Torreorsina sulla mappa di Google:


Video dedicato alla frazione di Torre Orsina, per ricordarci di quello che ci circonda e che a volte meriterebbe di essere riscoperto.

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia