CENTRALMOTOR TERNI RUGBY Borghetti, Lamanna, A. Lausi, Piccioli, Gregori, Pariboni, Andolina, M. Lausi, Diamanti, Piergentili, Novelli Stefano, Angeletti, Del Croce, Natalini, Torchio Entrati nel corso del secondo tempo Cutolo, Pieramati, Novelli marco, Giovenali, Fongoli, Belli e Rizzo Allenatore Mario Pariboni
CITTA' DI CASTELLO RUGBY Galasso, Selvi, Lecconi, Ciotti, Tofanelli, Cestini, Tomelli, Cocchiarini, Ferrini, Farioli, Minciotti, Belardinelli, Buono, Romanelli, Zanelli Entrati nel corso del secondo tempo Pastiglia, loschi, Chiesi, Pancrazi, Carabetta, Carletti, Cipriani Allenatore Centofanti
ARBITRO Mariani di L'Aquila
MARCATORI 7' mt Diamanti tr Gregori (TR), 10' mt Gregori (TR), 14' mt Gregori (TR), 54' mt Cestini tr Tofanelli (CC), 57' mt Andolina tr Gregori (TR), 70' mt Pieramati (TR), 79' mt Chiesi (CC)

Partenza a razzo per i Draghi che nei primi quindici minuti di gioco chiudono la partita con tre mete di ottima fattura e con un funambolico Nico Gregori che mette a segno una doppietta personale oltre a continuare a tenere alta la percentuale delle trasformazioni.
Prima meta di forza del flanker Marco Diamanti, autore di una prestazione da incorniciare per potenza, coraggio e caparbietà. Davvero buoni i movimenti dei tre quarti che, specie in occasione della seconda meta, hanno dato spettacolo con una serie di passaggi alla mano, nonostante le pessime condizioni del campo, e sono riusciti a mettere l’ala nelle condizioni di schiacciare in meta. Opportunismo e velocità nella terza meta di Nico Gregori. Poi il Terni Rugby ha tirato i remi in barca e per tutta la seconda metà del primo tempo ha subito l’iniziativa degli avversari, molto coriacei con la prima linea e spesso vicini alla linea di meta rossoverde. Nervosismo eccessivo che ha portato anche all’espulsione temporanea di Nicolò Lamanna al 30’. Castello ancora alla ricerca di punti anche all’inizio della ripresa con la meta che finalmente arriva per i biancazzurri al 14’. I draghi si risvegliano e reagiscono immediatamente con una bella azione di Andolina, nel frattempo spostato all’ala dopo l’ingresso di Rizzo.
E’ la quarta meta rossoverde che assicura anche il punto di bonus e restituisce tranquillità alla squadra. A dimostrazione della ritrovata vena il XV di Pariboni va ancora a segno al 30’con la quinta meta segnata dal rientrante Francesco Pieramati partito dalla panchina. Nel fango del Sant’Anna e sotto la luce dei riflettori al 79’ c’è tempo ancora per una meta tifernate di Chiesi, giusto premio ad una squadra che fino al termine non ha mollato mai. Tra le note positive da registrare anche l’esordio del giovane Saverio Cutolo nella prima linea dei rossoverdi e il rientro di Giacomo Fongoli. Quella di oggi è l’ottava vittoria del Rugby Terni su nove incontri fin qui disputati. Il terzetto di testa resta invariato: Legio Picena San Benedetto 40, CentralMotor Terni Rugby e Unione Orvietana 36. Domenica prossima Draghi a San Marino a cercare di approfittare dello scontro diretto tra Orvietana e San Benedetto.

di Gian Luca Diamanti

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia