Asm: 11.000 contatori elettronici installati

L'Asm ha superato quota 11 mila contatori elettronici installati nelle case dei ternani. L'annuncio arriva dal presidente dell'Azienda multiservizi, Stefano Tirinzi, in risposta alle rimostranze di alcuni cittadini che avevano denunciato ritardi nella sostituzione dei vecchi contatori analogici, ancora attivi per la maggioranza delle utenze urbane.
"Siamo di gran lunga al di sopra dell'obiettivo minimo previsto dall'Authority dell'energia, che ci chiedeva l'installazione di almeno 8 mila contatori digitali - chiarisce il manager - un programma di lavoro in linea con le previsioni necessarie ad ottenere, sostituendo 42 mila contatori entro quest'anno, il contributo premiale di 300 mila euro, previsto dall'autorità di garanzia."
Fino al 31 dicembre sono stati sostituiti, con un ritmo di 4900 al mese, 9959 rilevatori dei consumi elettrici, che si aggiungono ai 300 contatori installati a livello sperimentale nel 2005 e ai 750 del periodo maggio-settembre 2008.
Secondo il cronoprogramma dell'azienda, il ritmo da tenere nel 2009 sarà di circa 4 mila installazioni al mese.
"Un obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere soprattutto grazie agli utenti - spiega Tirinzi - perché stanno manifestando grande disponibilità nei confronti di tecnici e impiegati addetti alla sostituzione.
I ritmi sostenuti finora sono stati possibili anche grazie alla professionalità ed efficienza degli addetti Asm e delle imprese terze, che hanno operato in maniera capillare sul territorio a seguito di una campagna informativa approfondita nei mesi di agosto e settembre."
Il territorio maggiormente coperto dai nuovi contatori digitali, del tipo utilizzato dall'Acea di Roma e fornito dal raggruppamento di imprese Ericsson e Landis+Gyr, è quello della circoscrizione Colleluna dove ne sono stati installati ben 2723 ed oltre un quarto del totale.
Seguono la Tacito con 1655, la Valdiserra con 1544, l'Interamna con 1208, la Ferriera con 907, la Cervino con 872, la Velino con 618, la Valnerina con 257 e, infine, la Collescipoli con 175.
"Dopo la gara, tra ottobre e novembre - continua il presidente dell'Asm - c'era davvero poco tempo per raggiungere l'obiettivo, anche per via del maltempo che ha funestato il mese di dicembre.
Nonostante questo, su circa 850 condomini visitati dal personale incaricato, solo in tre non è stato possibile accedere al vano contatori e procedere con la sostituzione dei misuratori, perché nessun inquilino era presente."
Il grosso del lavoro, però, dovrà essere realizzato nel 2009, attraverso un piano che è stato varato nei giorni scorsi dai tecnici della multiservizi di Maratta e che prevede il ricorso sistematico al personale aziendale per tutte le procedure di sostituzione con l'eventuale collaborazione di imprese specializzate per incrementare la velocità di avanzamento dei lavori.
Previsto, inoltre, l'utilizzo di moderne procedure per la programmazione delle sostituzioni, con l'utilizzo di computer palmari che consentono di fotografare i contatori sostituiti, per dirimere eventuali contenziosi, e di localizzarne la posizione attraverso rilevatori satellitari Gps

Federico Zacaglioni
Corriere dell'Umbria Giovedì 15 Gennaio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia