Un ricordo di Gino Papuli

A maggio dello scorso anno l'ingegner Papuli tenne una lezione agli studenti dell'Itis.
Ad ascoltarlo, nell'ampia sala Tripepi, un centinaio di ragazzi, che appresero i primi rudimenti di Archeologia Industriale e la storia di monumenti, quali la torre Eiffel o la "Lancia di Luce" di Arnaldo Pomodoro.
L'hanno ascoltato in silenzio, rapiti dalle sue argomentazioni, dall'autorevolezza dell'esposizione, frutto delle sue conoscenze e dell'amore per la materia.
Gino Papuli, come noto, è stato un precursore nel campo dell'Archeologia Industriale.
Una passione che l'ha portato, giovane ingegnere, a trasmetterci la memoria grafica del "Grande Maglio", che stavano smantellando a quel tempo, o anni fa ad adoperarsi per il recupero e la sistemazione in piazza Dante della Pressa dell'Acciaieria.
Simboli entrambi di una città operaia come Terni, che grazie alla sua opera instancabile è diventata una delle capitali dell'Archeologia Industriale.
Un'attività che ha spinto l'Università di Lecce ad assegnargli la prima cattedra della nuova disciplina e a farne in materia un esperto di fama internazionale.
Un impegno, il suo, continuo e costante nella riscoperta e valorizzazione dei siti industriali, nella codificazione dei processi di lavorazione, nell'opera di sensibilizzazione perché tutto quel patrimonio non vada cancellato e disperso.
Due anni fa approfittava della cerimonia d'insediamento del nuovo direttore del Pmal, per consegnare alle autorità civili, militari e religiose presenti un suo articolo sul "Cannone di Saddam Hussein", realizzato a Terni nelle sue parti fondamentali, con la richiesta che lo stesso venisse riesumato ed esposto al Museo delle Armi.
All'Istituto Industriale era di casa.
Aveva accolto con entusiasmo il progetto del Museo e assistito il corpo docenti con preziosi consigli.
Veniva spesso a controllare la catalogazione dell'Archivio Bosco, ch'era riuscito a recuperare dopo mille peripezie.
Aveva spinto perché vi venissero destinati i pannelli della "Mostra sulla Fonderia", che guarniscono oggi la sala del collegio dei docenti.
Ultimamente aveva incontrato la dirigenza scolastica, prospettando iniziative per sensibilizzare studenti e professori all'Archeologia Industriale.
La lezione di maggio doveva essere solo l'inizio.

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia