C'era la sinistra al tavolo di Baldassarre. La sinista perché al forum di ieri al Centro multimediale sul tema, sentito, della
"Questione morale e costo della politica"
i relatori erano Cesare Salvi già senatore Ds, l'onorevole Mario Andrea Bartolini, presidente regionale dei Comunisti italiani, e Francesco Ghirelli, già presidente della Regione Umbria.
Sinistra anche perché il titolo del convegno si propone di
"Riscoprire il valore di fare politica nell'interesse della comunità e in difesa dei deboli"
: valori cari alla sinistra.
E perché la sinistra ha esposto una riflessione sulla città (dal centrosinistra governata), e una riflessione, finalmente, sulle proprie responsabilità per la forza assunta dal centrodestra.
e questa volta senza l'aria di parlarsi addosso, primarie, non primarie, candidature, quell'autoreferenzialità che gli sta bruciando intorno l'uditorio.
Baldassarre, promotore dell'incontro, è subito andato al nocciolo, proprio nella sede del Cmm, alle consulenze fittizie, nel mirino della Corte dei Conti.
All'analisi del "Sole 24ore" che vede
"i dipendenti comunali di Terni pagati al di sotto della media nazionale e i dirigenti invece al di sopra."
Una filone affaristico che ha scollato la politica dalla società civile che il candidato di "Rinnoviamo insieme Terni", ha indicato come frutto della perdita delle idee e del proliferare delle lobbies e delle clientele.
Un discorso che ha sfondato un portone in Cesare Salvi, coautore con Massimo Villone del libro-analisi "Il costo della democrazia".
Il costo dell'apparato, dalle consulenze, al proliferare degli enti, alle società miste,
"riguarda tutti, destra, centro e sinistra.
Bisogna rassegnarsi? No - ha proposto Salvi - , la politica è passione, bisogna agire, fare per esempio una legge attuativa dell'articolo 49 sul finanziamento pubblico ai partiti: partiti che siano democratici, trasparenti."
Ghirelli ha individuato negli anni '92-93 il nodo in cui qualcosa si è spezzato: con Berlusconi ancora alle porte la sinistra poteva giocarsi un ruolo importante.
Ma qualcosa è accaduto tra le segrete stanze... ha alluso. Bartolini, ha descritto una Terni città ferma:
"Declino, quello di Paglia, sì. Ma il vescovo non ha poi dato il progetto. E il progetto, condiviso, è ciò che serve alla città per fare uno scatto"
Orietta Bonifazi
Corriere dell'Umbria Venerdì 27 Febbraio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia