Un volume sul pittore ternano Vito Perona è stato scritto da Mino Valeri e Claudia Sensi, con presentazione di Sandro Salvi.
Si tratta di un'opera - è detto in una nota degli autori - di particolare valore storico-documentario.
L'artista, infatti, nato a Terni nel 1872, da giovanissimo aveva lasciato la città percorrendo un itinerario che lo aveva portato inizialmente a Parigi, quindi in Marocco, Tunisia e successivamente negli Stati Uniti e America Latina.
Proprio questo suo peregrinare nei vari continenti, ha causato la dispersione di notizie biografiche e della sua stessa produzione artistica.
Pittore di impronta figurativa con uno stile fortemente personalizzato, Perona ha espresso una produzione di particolare valenza estetica come testimoniano anche i successi che hanno delle sue mostre a Parigi e Bruxelles, a Mosca ed Algeri, in Canada nonchè Argentina e Brasile.
Il volume di Mino Valeri e Claudia Sensi ricostruisce le vicende storiche ed artistiche che è stato possibile reperire e comprende, oltre a saggi critici dei due autori, la documentazione a colori di una serie di dipinti e vari documenti d'epoca.
I testi sono stati anche riportati in lingua portoghese, tradotti da Orfilia Veronica Gobbi, in considerazione del fatto che Vito Perona ha trascorso gli ultimi anni della sua vita in Brasile, dov'è morto nel 1957
Corriere dell'Umbria Martedì 17 Marzo 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia