Programma Change for Terni

Volontari Per il Cambiamento Per Terni 2009-2014

Crediamo che l'obiettivo principale di una buona Amministrazione sia quello di migliorare la qualità della vita dei propri cittadini attraverso strutture più adeguate, maggiori risorse per servizi efficaci ed efficienti, l'integrazione sociale di giovani e meno giovani, la capacità di attrarre nuove imprese e di determinare un aumento dell'occupazione senza aumentare il peso fiscale a svantaggio della collettività.

Considerato lo stato di degrado in cui Terni è piombata, dall'ambiente all'industria, dalla cultura allo sport, dalla trasparenza a parentopoli, noi, volontari per il cambiamento, pur essendo coscienti della complessità dell'impegno, siamo pronti ad un deciso "change For Terni", continuando, sotto forma di associazione, a dare il nostro contributo alla città, dando voce ad idee e progetti dei nostri volontari.
L'elemento qualificante con cui ci presentiamo alla cittadinanza è il nostro Programma Elettorale, fondato sul cambiamento radicale della situazione attuale.
Nei prossimi giorni chiederemo al candidato sindaco l'approvazione formale di tutti i punti del nostro programma.
Questa é la Nostra Sfida!

Trasparenza ed Efficienza

Urge un effettivo, visibile cambiamento per avere un'Amministrazione davvero trasparente, realizzando davvero quella casa di vetro che consentirebbe il massimo controllo e la maggiore partecipazione Attiva, da parte di tutti.
Massimo potenziamento dei mezzi di comunicazione elettronica, inserimento real time di delibere e determine dirigenziali.
Oggi sul sito istituzionale del Municipio di Terni non è pubblicato nemmeno l'indirizzo email di un consigliere comunale cui rivolgere in modo rapido problematiche e quesiti.
Consigli adeguatamente pubblicizzati per consentire a tutti di intervenire non solo in via elettronica ma anche in forma personale avanzando proposte, critiche e suggerimenti che dovranno essere utilizzati dall'Amministrazione come indicazioni per correggere le azioni in atto sul territorio, e permettere di illustrare lo stato di avanzamento dei lavori e delle iniziative del Comune.
Per questo fine chiediamo immediatamente l'inserimento nel sito del Comune (rete Civica) dello spazio per una Web-TV volta a trasmettere in rete le sedute del Consiglio Comunale, così da amplificare ulteriormente la possibilità di far conoscere quanto accade a Palazzo.

Pubblicizzazione Redditi e Monitoraggio Dei Conflitti di Interesse Degli Amministratori

Politiche Sociali
è compito di una buona amministrazione porsi al servizio della persona individuandone i bisogni e quindi provvedendo a soddisfarli.
i Volontari Per il Cambiamento Propongono:

Un concreto sostegno alle famiglie più disagiate attraverso l'assegnazione di contributi economici,inserimento in percorsi formativi

300 Nuove Case Popolari -gratis- attraverso un fondo così costituito:
  1. Taglio del 50% delle indennità di sindaco e assessori; numero di assessori massimo pari a 7, il minimo indicato dallo Statuto. Indennità: max € 3.000 per il sindaco; € 2.000 per gli assessori.
  2. Taglio del 50% delle consulenze esterne (oltre € 2mln, fonte comune.terni.it) rispetto all'ammontare attuale; assegnazione incarichi a persone di comprovata stima e perizia tecnica.
  3. Fine degli sprechi delle Asfm (circa € 45 in otto anni).
Così costruiremo 300 case popolari in 5 anni.
Fine delle guerre tra poveri. E ancora:
  1. Potenziare asili nido e scuole materne.
  2. Istituire una assemblea comunale nell'ambito della quale si discuta delle problematiche legate al mondo giovanile,in cui si ascoltino le esperienze e le esigenze dei giovani e si lavori per la loro formazione e valorizzazione.
  3. Realizzare nuove strutture e riqualificare quelle esistenti destinate ai giovani;
  4. Favorire iniziative volte all'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, come workshop con testimoni a livello nazionale.
  5. Coinvolgere, sempre di più, gli anziani in attività socialmente utili come call-center informativi (anche da casa), per informazioni alla cittadinanza, che possano tenerli attivi, partecipi e coinvolti.
  6. Creare una commissione/osservatorio permanente (gratuita-motivata-coinvolta-competente), volta a monitorare la presenza di cittadini stranieri nel nostro territorio comunale per migliorare l'integrazione, la conoscenza e lo scambio culturale.
Scuola e Cultura

La scuola primaria, insieme alla famiglia ed in rapporto con essa, ha una valenza centrale e insostituibile per la formazione e l'educazione dei più giovani.
Change For Terni mira ad una stretta collaborazione tra Amministrazione e Istituzioni scolastiche, affinché siano attuate tutte le misure a sostegno della riforma scolastica, che pone al centro la persona e la formazione in tutti i suoi aspetti.
i Volontari Per il Cambiamento si propongono di:
  • Valorizzare a fine formativi i vari Enti che operano sul territorio (banda cittadina,associazioni sportive, gruppi culturali e ricreativi, gruppi jazz, gruppi di arte contemporanea, gruppi teatrali, ....)
  • Incentivare le attività di educazione alla legalità ed alla sicurezza coinvolgendo funzionari pubblici ( polizia municipale, forza pubblica, volontari della Croce Rossa ecc.)
  • Prestare particolare attenzione ai problemi dei bambini Diversamente Abili, attraverso interventi di assistenza, sostegno e con la creazione di laboratori pomeridiani con personale specializzato per dare sostegno alle famiglie che convivono giornalmente con queste situazioni;
  • Impegnarsi per l'istituzione di corsi finanziati dal Fondo Sociale Europeo per il primo impiego in settori spesso trascurati, per corsi di lingue, informatica, alfabetizzazione e integrazione Multi-culturale degli stranieri presenti nel nostro territorio comunale;
  • Rafforzare la collaborazione tra le scuole e la biblioteca comunale, con gare di lettura, ricerca, informatizzazione, accoglienza, democratizzazione;
  • Dare adeguato riconoscimento alla funzione educativa e sociale svolta dalle Istituzioni scolastiche pubbliche presenti nel nostro territorio anche attraverso l'incremento ed il sostegno di tutti i tipi di corsi pomeridiani: lingue straniere, ceramica, terapia del colore, cucina, taglio e cucito, ricamo...
  • Ogni azione sarà intrapresa in un dialogo costruttivo e rispettoso dell'autonomia, che riteniamo vada rafforzata, delle istituzioni scolastiche in poi.
San Valentino: da Festa di Paese a Evento Mondiale.
Il Cambiamento é Possibile
  • Raddoppiare il mese valentiniano in Febbraio ed in Settembre, Dedicando L'immagine intera della Città a Questo Fine.
  • Promozione di un love-day o un love-month (o un The Valentiniana City) e di un parco dell'amore sul modello di quello presente nel quartiere Miraflores di Lima o come quello di Grosseto di Niki de Saint Phalle, con elementi artistici di richiamo (statue, mosaici, etc., sul tema dell'amore), eventualmente alla Cascata.
  • Rendere il San Valentino d'Oro un momento di cultura a livello Europeo (come lo era stato il Premio Internazionale la Soffitta Negli Anni '50), promuovendo l'immagine della città e del patrimonio culturale, riqualificando completamente il quartiere San Valentino anche abbattendo costruzioni altamente degradate come quelle di "Shanghai", restituendo magniloquenza e sacralità al luogo.
Prevedere l'ampliamento delle strutture a servizio di San Valentino presso il Parco delle Grazie-Viale Trento.

Gemellaggi Internazionali Seri, e Terni Rinasce
  • Effettiva promozione dei gemellaggi con città del Nord America per evitare l'atrofia del pensiero e dell'impresa, potenziando gli scambi culturali, sportivi e commerciali anche in collaborazione con i vertici della Niaf (National Italian American Foundation).
  • Creare un collegamento istituzionale stabile con i Ternani emigrati all'estero, costruendo le condizioni socio-politico-economiche per il rientro del massimo loro numero.
Prestare il massimo ascolto alle loro idee, valorizzando le migliori.

Università
  1. Favorire tutte le iniziative per portare nuove Facoltà a Terni evitando la chiusura delle vecchie. Premere su Perugia per la stabilizzazione dei contratti dei ricercatori presenti nella Conca e promuovendo borse di studio di adeguata misura per attrarre cervelli dall'Italia e, possibilmente, dall'estero.
  2. Potenziare l'interscambio tra Università e aziende del territorio ternano, volto a favorire, da un lato, un maggior trasferimento tecnologico e, dall'altro, teso ad assorbire i giovani laureati del territorio;
  3. Promuovere percorsi di alta formazione nel territorio rispondenti ai veri fabbisogni formativi e professionali rilevati, con l'obiettivo di trasmettere ai laureati vere competenze spendibili a livello locale e non solo. Si tratta di competenze indispensabili per rendere competitivo a livello europeo e internazionale il tessuto produttivo locale;
  4. Trasferire il Dams da Maratta al Centro Storico di Terni in locali di proprietà comunale o in comodato gratuito da Regione/Provincia/altro ente pubblico.
Ancora Sulla Cultura: Come Liberarla
La cultura nel nostro comune, ha, al pari di altri settori, necessità di riacquistare una migliore articolazione, pluralità di proposte e di interventi e, soprattutto, una programmazione che nasca dal confronto di idee, da suggerimenti e stimoli diversi, quali quelle che possono derivare dal contributo della Commissione Cultura e delle Associazioni, ponendo così Fine al Monopolio di scelte e programmazioni culturali della precedente amministrazione.
L'ottica che perseguono i Volontari, mira non ad una reciproca esclusione ma ad una valida integrazione tra libero associazionismo e istituzioni culturali pubbliche.
I Volontari Per il Cambiamento puntano:
  • ad una concertazione dell'attività culturale da svolgere coinvolgendo scuole, gruppi, circoli e associazioni cittadine di cui vanno recepiti gli intenti e promossi gli obiettivi. Change For Terni non vuole più l'oligarchia culturale di specifici gruppi, fin qui visti operare.
  • a completare, il recupero del patrimonio storico-artistico di Terni: Zona Duomo, Piazza Clai, Area Centurini, Vie limitrofe a Corso Vecchio, controllo continuo del parco della Passeggiata e del Parco delle Grazie con incremento dei giochi e della pulizia;
  • a realizzare, in collaborazione con la Regione Umbria, una rete di cartelli segnaletici e di tabelle con notizie relative ai luoghi, gli edifici e agli avvenimenti di rilevanza artistica,storico-culturale e paesaggistica della bassa Umbria, fino ad arrivare a Terni, che è fuori da qualsivoglia interesse turistico, ad oggi.
  • a incentivare, con particolare attenzione l'attività culturale fra i giovani in modo da coinvolgerli mediante istituzione di premi, concorsi o attestazioni da assegnare a quanti volessero far conoscere le attività svolte (artigianali, hobbistiche, musicali, artistiche, culturali ecc.) o alle quali sono interessati o ancora per la realizzazione di opere di Design dell'ambiente che possano sempre di più incrementare l'immagine della città per fini turistici e per attirare un turismo "captive" come quello, mai veramente potenziato ed internazionalizzato, legato al culto ed alla figura del Santo Patrono, San Valentino, festeggiato in tutto il mondo.
  • a prestare particolare interesse nei confronti degli artisti locali (con occhio attento e mirato al grande substrato di giovane e fervente movimento di arte contemporanea cittadina), mediante incentivo e patrocinio delle loro attività oltre che supporto con la cessione di Spazi Gratuiti a loro disposizione.
  • Riportare Umbria Jazz a Terni, dove è nata.
  • Riqualificazione, incremento e valorizzazione del Museo Paleontologico;
Ztl, Traffico, Mobilità: Un cambiamento fortissimo rispetto all'incuria di oggi.
  1. Corso Tacito-Piazza della Repubblica-Via Cavour totalmente e veramente pedonali.
  2. Apertura della Ztl dalle ore 19 fino alle 9 del mattino, consentendo così ai genitori di portare a scuola i figli in piena sicurezza, dando alle attività commerciali del centro storico ossigeno anche durante la settimana senza destrutturare la Ztl, evitando la desertificazione notturna, garantendo la vivibilità degli abitanti del centro, e la possibilità per ternani e turisti di passeggiare tranquillamente nelle giornate di sabato e domenica.
  3. Revisione di tutti i pass –oggi 15.000- per giungere entro un anno a 10.000. Facilitazione di ingresso per auto a metano e gpl.
  4. Eliminazione auto blu, promozione delle Bici Blu e long term rent di auto pubbliche solo a metano o gpl affiancate dalla promozione del Car-sharing e del Car Pooling, incentivando la condivisione della stessa auto, a basso impatto ambientale.
  5. Studio e realizzazione di una più efficiente rete viaria, che permetta non solo di decongestionare il traffico nelle principali arterie cittadine e di immissione alla città, ma tale da ridurre al minimo il percorso automobilistico tra due qualsiasi punti della città, con evidente risparmio di risorse in termini economici e di tempo per l'utente, e di vigilanza per i tutori dell'ordine pubblico.
  6. Eliminazione di tutti i semafori, ove tecnicamente possibile e loro sostituzione con rotonde in tutti gli incroci periferici, da Viale dello Stadio-Ponte Allende a Via Trieste-Via Tristano agli altri.
  7. Raggiungere nel corso dei cinque anni la messa a norma del 70% dei marciapiedi Comunali, rendendo Terni città accessibile con la realizzazione di mini rampe per disabili.
    Per questo oneroso intervento il Comune darà vita alla promozione "w la mia città"dove a tutti i privati, titolari di partita I.v.a. che elargiranno un contributo di almeno 1000,00 euro, si darà possibilità di avere gratuitamente sul marciapiede un prospetto pubblicitario esente da tasse comunali per 3 anni.
  8. Prolungamento e completamento dell'anello di piste ciclabili esistenti e collegamento in sicurezza Borgo Rivo-Via Borzacchini. Nuova pista ciclabile Terni centro-Marmore Belvedere Inferiore, con estensione dell'illuminazione stradale.
  9. Studio annuale delle situazioni "incidentali" più gravi e approntamento di contromisure per valutarne di anno in anno l'efficacia.
    Ovunque possibile i pali della luce dovranno essere protetti da guard-rail di tipo antinfortunistico anche per motociclisti.
  10. convenzioni Servizio Bus Urbano Per Pendolari o Abbonamenti Parcheggi Blu Per Pendolari;
  11. Aree di parcheggio alternative sulla Variante Nord in prossimità della stazione Ferroviaria in vista dei lavori nella area Ex-Officine Bosco.
Ambiente e Territorio
Cambiamento totale della gestione del territorio: stop alle politiche di distruzione ambientale che hanno prodotto degrado e innalzato i rischi per la salute.
No a nuove attività altamente inquinanti che innalzino platealmente i rischi per la nostra salute.
  1. Risoluzione definitiva del problema Prisciano, dando seguito al progetto già esistente contro la dispersione delle polveri.
  2. Estensione rete monitoraggio contro le polveri sottili.
  3. Riconversione dell'inceneritore ASM in impianto di compostaggio e riciclo. Favorire l'afflusso dei rifiuti via ferrovia.
  4. Terni Ena: controlli in continuo e pubblici sulle diossine e sugli altri inquinanti attraverso l'installazione del dispositivo -uguale o similare- presente presso l'inceneritore di Bolzano.
  5. Installazione di pannelli solari su tutte le strutture pubbliche comunali tramite gara ad evidenza pubblica, con convenzione bancaria e senza aggravio per l'Ente.
Verranno programmati interventi di ripulitura e bonifica delle cave, delle strade, delle scarpate. Assunzione di almeno tre ingegneri con Laurea a indirizzo ambientale. Particolare attenzione verrà destinata alla tutela e al decoro dei giardini pubblici e di tutto il centro urbano applicando altresì le norme che riguardano la detenzione degli animali di affezione con l'introduzione della figura del Vigile Ecologico.
Introduzione di una tassa di affitto comunale sulla telefonia mobile da far pagare ai gestori di telefonia con i cui introiti effettuare misurazioni delle emissioni elettromagnetiche nelle varie zone della città e ridurre il danno potenziale.
Posizionamento Definitivo di un sistema semaforico con rilevamento automatico della velocità in tutte le vie ad alta percorrenza, per effettuare un serio controllo preventivo del traffico, senza alcun fine persecutorio dell'automobilista;
Realizzazione di una adeguata rete illuminotecnica, anche al fine di evitare gli sprechi dell'attuale illuminazione del centro storico e per aumentare la sicurezza nelle vie più nascoste.
Favorire la realizzazione di strutture sportive di comune accordo con le associazioni sportive presenti nel territorio, perché tutti hanno il diritto di svolgere la propria attività sportiva, grandi e piccoli, in luoghi idonei, attrezzati e decorosi.
Adeguamento, con relativa ristrutturazione completa se possibile, della struttura sportiva polivalente di Viale dello Stadio, per permettere l'utilizzazione della stessa struttura anche per attività agonistiche, come successo in passato, per decenni.
Ottimizzazione dell'utilizzazione del patrimonio immobiliare del Comune di Terni, con relativo censimento, parzialmente in atto.
Sistemazione definitiva e censimento dell'intero sistema fognante del comune.
Realizzazione di impianti fotovoltaici sulle strutture comunali per perseguire l'autonomia dei consumi energetici, con relativo risparmio.
Modifica del regolamento sulla tariffa dei rifiuti, prevedendo un risparmio fino all'80% per chi ricicla (più si ricicla + si risparmia) con idoneo, competente e mirato piano di comunicazione rivolto a tutta la cittadinanza (vedi programma nazionale dei Comuni Ricicloni, del Conai e del Corepla).

Anziani

Un forte impulso di Change For Terni anche su questo fronte.
Gli anziani costituiscono un patrimonio umano e culturale enorme; sono loro che rappresentano il nostro passato e la nostra memoria.
Riqualificazione dei Centri Sociali di quartiere, coinvolgendo gli anziani stessi a rapportarsi ed integrarsi diversamente con il mondo che li circonda, anche ricorrendo a sponsorizzazioni private.
Si dovranno creare degli spazi adibiti all'uso di apparecchiature musicali sia per l'ascolto che per il suono, alla visione di filmati, alla lettura di riviste e giornali .
Va incentivata ogni azione che mantenga vivo l'interesse fisico e psichico attraverso diverse iniziative quali gite turistiche e soggiorni termali che permettono l'aggregazione sociale.
Nuovo servizio telefonico per pasti a domicilio per particolari situazioni di non autosufficienza e/o solitudine, anche con l'aiuto di realtà che già operano nel volontariato.

Artigianato e Commercio
Change sarà la parola d'ordine anche su questo versante: per una nuova attrattività.
Esenzione per 5 anni dal pagamento dei tributi comunali (ici, Tia, etc.) per tutti
i giovani sotto i 32 anni che aprono una nuova attività, per la prima volta, nella città di Terni.
Istituzione di un premio triennale alla aziende artigiane e commerciali (suddivise per tipo di ragione sociale) che decidono –da fuori Comune- di investire a Terni con un bonus energetico fino a € 5.000 annui (fondi pari € 250.000).
Consorzio stabile di imprese perla partecipazione a gare d'appalto con requisiti Soa fino alla Viii^.
Consorzio di agricoltori nelle aree industriali di Maratta per la produzione di compost noprofit da usare per i terreni agricoli in ambito provinciale a prezzi molto bassi (ritiro gratuito in tutti i ristoranti e strutture ricettive del ternano dell'umido con impiego di lavoratori precari).
Vogliamo anche sostenere soluzioni semplici ed efficaci che si reggano sull'auto-gestione e sull'auto-responsabilizzazione dei cittadini come:
Salvaguardia delle zone di transizione città-campagna.
Incentivi alle aziende agricole che praticano la vendita diretta nel territorio comunale.
Abbattimento filiera di distribuzione per cercare di diminuire i prezzi dei prodotti, con sicura tracciabilità dell'origine e minore inquinamento.
Contributi all'auto-recupero di alloggi per favorire le fasce più svantaggiate.

Lavori Pubblici

Non è possibile attendere sette anni per veder finita la Variante Nord o dieci anni per i trecento metri di Via del Centenario o vedere i lavori bloccati per anni come in Via Breda o al Cimitero.
O aspettare perfino 30 anni (!) per la variante di Via Narni.
Le opere pubbliche che intendiamo realizzare (boc permettendo…) partono dalla chiusura degli anelli stradali perferici:
  1. Borgo Rivo sulla E-45 e verso Maratta;
  2. Borgo Bovio verso la Strada dei Quartieri; senso unico su Via Tre Venezie sul modello Via del Rivo; realizzazione del Contratto di Quartiere contro il degradi della zona, progetto fermo da 15 anni;
  3. Via Narni: bypass verso Via Alfonsine anche per favorire la fuga in caso di incidente industriale come prevede il piano di evacuazione, rimasto finora lettera morta.
  4. Avvio del raddoppio –entro cinque anni- di Via del Centenario, ormai inadeguata a sopportare una tale mole di traffico;
  5. Collaborazione con il Comune di Narni per costruire un Centro Fiere vicino alla Superstrada che taglia la Marattana (4° km).
  6. Adeguamento e messa a norma impianti degli edifici scolastici di competenza comunale;
  7. Restauro dei mosaici della Fontana di Piazza Tacito;
  8. Sistemazione ed arredo giardino pubblici "Cardeto" e "Passeggiata";
  9. Ristrutturazione impianti sportivi obsoleti ( Campi di calcio e calcetto);
  10. Completamento pista ciclabile e pedonale attorno al lago di Piediluco.
  11. Definitiva sistemazione di Porta Sabina a Collescipoli.
  12. Messa a norma del canile di Colleluna.
Sanità
La salute è un bene primario ed un diritto che va garantito a tutti.
Ci vuole rispetto della dignità del malato ma anche una assistenza medica tempestiva ed efficiente.
Sono note le limitate competenze sanitarie degli Enti locali in questo settore.
Se governeremo Terni non mancheremo instancabilmente di richiedere fondi alla Regione per l'ammodernamento strutturale dell'Ospedale S.Maria che costituisce una legittima aspirazione della nostra città.
Battere i pugni per ottenere ciò che ci spetta.
  1. Centro regionale per lo studio scientifico sulle polveri sottili.
  2. Introduzione di programmi educativi scolastici per la prevenzione di malattie cardiovascolari e tumori.
  3. Cessione con gara europea della sola gestione –non della proprietà- delle Farmacie pubbliche sul modello Arezzo (incasso pari a circa € 25mln)
  4. Mappatura sull'incidenza di tumori ai polmoni e di patologie respiratorie, aventi come target i bambini nati dal 2000 in poi.
  5. Mappatura del trend delle malformazioni alla nascita.
  6. Raddoppio del numero delle autoambulanze e nuova dislocazione delle medesime.
Strutture Sportive
è innegabile che lo sport a Terni come in tutta Italia è in massima parte legato al calcio.
  1. Sport minori: promozione di eventi a carattere nazionale con il rugby, il basket, la pallavolo e la pallamano, oltre a quelli già esistenti con il tennistavolo.
  2. Realizzazione del primo campo da Rugby cittadino: stipula di una convenzione con soggetto privato per la concessione dell'area comunale ove realizzare l'impianto.
  3. Nuovo kartodromo e pista di moto presso l'Aviosuperficie, valorizzando la storia di Libero Liberati.
  4. Riscaldamento della piscina di Piediluco tramite impianto solare termico. Nuovo affidamento in gestione del camping di Piediluco.
  5. Allungamento Aviosuperficie dagli 800 ai 1.600 metri (fondi europei) e costruzione del relativo microsvincolo sulla superstrada E-45 all'altezza della Totalfina.
    Aviosuperficie quale nuovo centro di Protezione Civile interregionale; fruibilità per aerei di media stazza anche considerato che l'incremento costante dei passeggeri porterà al collasso entro pochi anni dei vicini aeroporti laziali.
Culto
Terminare l'ampliamento del cimitero di Terni, bloccato da troppi anni, e iniziare la manutenzione straordinaria di quelli periferici (Papigno, Collescipoli, etc).
Realizzazione del primo cimitero per animali della Regione in condizioni di igiene e salubrità.

Sicurezza del Territorio
L'esigenza di sicurezza è oggi più che mai sentita da noi tutti che vogliamo che le nostre case, i nostri figli, i nostri beni, la nostra cittadina siano più protetti e difesi.
Ci adopereremo in modo deciso:
  • perché sia raddoppiato il presidio dei vigili urbani sul territorio, prevedendone l'utilizzo sull'intero ciclo delle 24 ore;
  • per potenziare l'organico delle forze dell'ordine effettivamente operanti nel nostro comune;
  • potenziare la convenzione –già esistente- tra Comune e poliziotti e carabinieri a riposo onde prevenire e contrastare i numerosi episodi di delinquenza ormai diventati frequenti anche nel nostro comune.


Change for Terni

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia