Sport ed Ambiente a San Gemini

Comune di San GeminiCari Cittadini/e,finisce a giugno la mia esperienza come amministratore presso il Comune di San Gemini, un'esperienza che mi ha dato molto sia nei rapporti umani con i cittadini sia con gli Amministratori ed il Sindaco, grazie alla condivisione di momenti e decisioni importanti per il futuro del nostro paese. Per essere concreto, vorrei ricordare i risultati che tutti insieme abbiamo realizzato durante questo periodo, senza voler distribuire "pagelle" di alcun genere ma solo limitandomi alle cose di assoluto valore; cominciando dal campo da calcio, una storia che sembrava non finire mai e che ora ci ha portato ad avere uno dei migliori impianti sportivi dell'Umbria. Come non menzionare poi il bocciodromo a quattro piste: un'élite per questo tipo di sport, che ha già accolto campionati nazionali di varie categorie. Il parco Liti costituisce un esempio di riqualificazione di aree degradate, dove si possono vivere momenti gradevoli immersi nel verde ad un passo dal paese e dove è possibile fare sport all'aria aperta, come avviene già per il podismo e il tiro con l'arco. L'arrampicata artificiale - intitolata all'alpinista scomparso di recente Stefano Zavka - e le nuove attività sportive come il pugilato, la pallavolo e la pallacanestro, si vanno ad aggiungere a quelle oramai consolidate nel tempo come il karate e le altre attività didattiche. È fondamentale ricordare che a San Gemini è presente un numerosissimo gruppo di podisti (i "Runners San Gemini") che partecipano anche a gare internazionali oltre ad essere gli organizzatori di due grandi e ormai consolidate manifestazioni podistiche: la
"San Gemini - Carsulae - San Gemini"
che conta circa 900 partecipanti e il "San Gemini Cross", entrato a far parte di un circuito nazionale e svolto presso il parco Liti. Per ultimo, ma non certo per importanza, vorrei fare un plauso ai tre sangeminesi, campioni italiani nelle relative categorie di Ruzzolone. L'Amministrazione ha sempre considerato lo sport un elemento fondamentale per la crescita fisica e mentale delle persone, cercando di dare a tutti l'opportunità di fare sport a tutte le età. Le scelte fatte dalla nostra Amministrazione in tema ambientale sono sempre state protese verso il futuro, per fare di San Gemini un paese altamente qualificato rispetto ad un territorio che non ha mai invertito la sua attitudine. I dati parlano chiaramente: San Gemini è al 50% di raccolta differenziata, con un dato di partenza dell'8% in riferimento all'anno 2002. Il dato importante riguarda i rifiuti prodotti: se infatti essi tendono ad aumentare, quelli che portiamo in discarica - invece - diminuiscono. Tutto ciò permette di essere molto soddisfatti del nostro operato, accrescendo la propensione a nuove forme di raccolta differenziata. a conferma di ciò è giunto il premio Legambiente "Comune Riciclone" che ci rende orgogliosi e che va condiviso con tutti i cittadini, sperando di crescere ulteriormente sul tema della tutela ambientale. Il grande fiore all'occhiello di questa Amministrazione è rappresentato dalla certificazione Iso14001 e dalla registrazione Emas, la più importante registrazione ambientale d'Europa, la cui assegnazione avverrà sabato 18 aprile a seguito di un lungo percorso fatto di dati ambientali che mettono al sicuro il cittadino e il turista, in un contesto di sviluppo ecocompatibile del territorio. Con l'occasione porgo un caloroso saluto a tutti i Sangeminesi, sperando di collaborare anche non essendo più un Vostro amministratore.

Silvano Ricci
Vicesindaco e Assessore all'Ambiente e allo Sport
Comune di San Gemini Giovedì 7 Maggio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia