La Geografia del cancro in Umbria, 1978-2003


A cura di:
Francesco La Rosa, Fabrizio Stracci, Tiziana Cassetti, Anna Maria Petrinelli,
Luca Rossi, Marco Minozzo, Carlo Romagnoli, Vito Mastrandrea
e il Gruppo di lavoro del RTUP
Rtup, Regione dell'Umbria, Perugia, 2007.

Ecco alcuni estratti:
  • Stomaco.
    In entrambi i sessi, la zona della provincia di Terni sembra essere quella a più bassa incidenza.
  • Polmone.
    L'incidenza dei tumori polmonari nei maschi, negli anni '80, sembrava interessare maggiormente le Usl di Terni e, in misura minore, quella di Perugia (figura 19). Nei periodi più recenti, invece, da una generale omogeneità della distribuzione regionale negli anni 1994-98 (figura 20), si sono verificate zone di maggiore incidenza nell'Alto Tevere Umbro, nella Valnerina e ancora a Terni (figura 21).
  • Mammella.
    La distribuzione territoriale del cancro della mammella femminile presentava, nel periodo 1978-1982, una più alta incidenza nella Valnerina, e nelle Usl di Terni, Spoleto e Perugia (figura 24). Nel 1994-1998 la distribuzione territoriale sembra quasi omogenea (figura 25), ma nell'ultimo periodo, 1999-2003, le aree del sudest della Regione presentano valori più alti di incidenza, mentre la zona dell'Alto Tevere Umbro mostra valori più bassi (figura 26).
  • Vescica.
    La distribuzione territoriale del cancro della vescica mostra, nei maschi, un eccesso di incidenza nella zona dell'Alto Tevere Umbro e, nell'ultimo periodo, nel comune di Terni (figure 27e 28).
  • Altre Sedi.
    Rilevante è anche l'eccesso di incidenza nei comuni di Terni e di Orvieto. Nelle femmine (figure 49 e 50), da una situazione più variegata nel periodo 1994-1998; negli anni 1999-2003 si passa a una maggiore incidenza del cancro nella zona sud-orientale della Regione (Valnerina, Foligno, Spoleto, Terni) e in quella più occidentale del Lago.
    Per queste sedi, nei maschi, è evidente la più alta incidenza nelle zone del nord della Regione; inoltre per l'esofago si evidenziano zone a più alto rischio in Valnerina e nell'Orvietano e per il polmone ancora in qualche comune della Valnerina e in quello di Terni.
    L'Alto Tevere umbro e alcuni comuni della Valnerina mostrano ancora alti tassi di incidenza per altre sedi tumorali, e, considerando complessivamente tutte le sedi di tumore, i valori dei rapporti standardizzati di incidenza risultano più elevati a Città di Castello e nei comuni limitrofi, a Terni e a Orvieto (figura 53).

In conclusione si può affermare che questa analisi territoriale ha, da una parte, confermato l'esistenza di alcune aree che già da tempo sono considerate a più alto rischio per alcune sedi di cancro, come per esempio i comuni del nord della Regione, dall'altra ha dato nuove indicazioni, come per i comuni della Valnerina, e, in misura minore, per il Ternano e l'Orvietano, che vale la pena di approfondire.

(L'articolo completo può essere scaricato e consultato
in formato .pdf da questo link)
da Registro Tumori Umbro di Popolazione
Venerdì 19 Giugno 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia