Alla fine il peggio è accaduto. La tormentata vicenda del canile comunale di Colleluna non trova pace. Il braccio di ferro da tempo in atto tra il Comune di Terni e le volontarie, in merito alla gestione della struttura, ieri pomeriggio è degenerato in un vero e proprio scontro fisico.
Due funzionari di palazzo Spada, Paolo Corazzi, responsabile del canile di Colleluna, e Marta Fritella, sono stati aggrediti da alcuni volontari, che da anni prestano servizio presso la struttura.
L'aggressione si è consumata nel tardo pomeriggio, ma che tirasse una brutta aria lo si era capito già all'inizio della mattinata di ieri.
Quando i dipendenti comunali non riuscivano in alcun modo a portare a termine il loro lavoro, per via delle continue azioni di boicottaggio organizzate da alcune volontarie.
"Con la collega - racconta il responsabile del canile di Colleluna, Paolo Corazzi - dovevano somministrare alcune pastiglie per curare 28 cani malati. Alcune volontari - prosegue nel racconto Corazzi - hanno fatto di tutto per impedircelo, tant'è che abbiamo chiamato le forze dell'ordine per farle desistere e consentirci di svolgere il nostro lavoro."
I Carabinieri prima, e la Municipale poi, sono soltanto riusciti a stemperare gli animi e fare in modo che le volontarie si allontanassero dal canile, per permettere così ai funzionari di somministrare la cura. Il fatto che le volontarie abbiano desistito però non ha evitato che il peggio accadesse.
"Una volta fuori dalla struttura - racconta ancora Corazzi - le volontarie ed un loro parente, probabilmente il padre di una di loro, hanno prima iniziato ad inveire verbalmente contro di noi e poi sono passati alle mani."
Tra i due ad avere la peggio la giovane dipendente Marta Fritella, che pare abbia riportato la frattura del naso. Ora le volontarie rischiano una denuncia per aggressione.
"So benissimo il nome di chi mi ha aggredito è una volta uscito dal pronto soccorso andrò dai carabinieri per denunciarla"
, dice sempre Paolo Corazzi. Una vicenda che ha dato il benvenuto al nuovo assessore all'ambiente del Comune di Terni, Luigi Bencivenga. Per lui appena il tempo di ricevere nella sala del consiglio comunale di palazzo Spada la nomina che subito ha dovuto lasciare lo scranno per recarsi di corsa a Colleluna per un sopralluogo. Per questa mattina il nuovo assessore ha convocato una riunione speciale. Che sia l'inizio della fine?
di Sergio Capotosti
Il Messaggero Martedì 14 Luglio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia