Piediluco balneabilità ... quasi

Balneare sì, balneare no. La vicenda del lago di Piediluco resta ufficialmente quella dello scorso anno, dato che la campagna umbra di Goletta dei Laghi di Legambiente non ha interessato lo specchio d'acqua ai piedi del Monteluco.
Piediluco, però, così come le località del Trasimeno, pur venendo ancora inserito nella Guida blu, perde una vela.
Passa dalle tre del 2008 alle due di quest'anno, penalizzato dai dati sulla raccolta differenziata, stesso parametro pagato a caro prezzo dai comuni del Trasimeno.
Le vele tuttavia vengono attribuite seguendo altri criteri da quelli di Goletta dei Laghi, non prendendo in considerazione l'analisi delle acque, ma l'impatto della raccolta differenziata, appunto, l'offerta turistica e la sua compatibilità ambientale.
Per lo stato di salute delle acque, dunque, bisogna tornare ai dati della Goletta del giugno scorso.
Erano analisi che scattavano una fotografia rassicurante del secondo lago dell'Umbria, senza grave inquinamento microbiologico (eccetto gli inquinanti oltre il limite nella spiaggia di Comunanza, tuttavia senza divieto di balneazione, e, più preoccupante, in quella di Braccio Ara Marina dichiarata invece non balneabile).
Da risolvere restava, e resta ancora, il rischio di eutrofizzazione, come rivela anche la presenza di ossigeno, oltre che la moria dei pesci, eccedente la soglia consentita a causa della spinta fotosintesi di alghe e piante acquatiche che nei processi di decomposizione perturbano l'equilibrio dell'ecosistema lago.
Un'eutrofizzazione dunque effetto dell'inquinamento, che, come ha ricordato Liberati, è tradizionalmente proveniente dal Velino e dal canale della media Nera, nonché dagli impianti ittiogenici.
L'eutrofizzazione tuttavia non riguarda la balneabilità, ripristinata a febbraio dell'anno scorso dalla Regione per il recepimento delle direttive europee che abbassavano i parametri, di nuovo messa in dubbio a settembre, dal nuovo Piano di tutela delle acque regionali, e infine modificato per recepire anch'esso le soglie europee.
Orietta Bonifazi
Corriere dell'Umbria Sabato 11 Luglio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia