I nuovi svincoli tra la E45, il Raccordo Terni-Orte e la bretella verso Maratta sono praticamente pronti. La ditta che ha realizzato l'opera ha terminato, da oggi si comincia a lavorare per piazzare i cartelli stradali direzionali ed il sistema sarà interamente transitabile.
Questione di giorni, ormai.
L'opera, 9 svincoli e 10 cavalcavia dei quali 9 a viadotto ed uno a scatolare, interseca tra loro il raccordo Terni-Orte, la E45 e la viabilità verso Maratta dell'ex progetto della Terni-Rieti.
Uno sfogo per il traffico da Orte, Spoleto e Perugia verso Terni ed un'infrastruttura che prolunga la E45 verso Maratta e fino alla Flaminia, a Ponte san Lorenzo (proprio tra Terni e Narni) ed in prossimità delle zone industriali di Maratta e Sabbione e di Stroncone.
Il traffico, soprattutto quello pesante, potrà utilizzare i nuovi svincoli per raggiungere determinate zone cittadine senza più uscire a Ponte Le Cave.
Risultato auspicato e previsto: sgravare Ponte le cave dal traffico spesso caotico nelle ore di punta ed evitare un attraversamento delle vie più trafficate a ridosso del centro cittadino. [...] Un'opera per la quale si cominciarono a gettare le basi nel 2005. Si è andato avanti non senza intoppi e ritardi. Con i tempi di realizzazione previsti più volte prorogati. Ad inizio 2007 un lungo stop ai lavori per alcune perizie sui materiali utilizzati. Dopo la ripresa, una serie di altre questioni, pendenze con l'Anas, riserve e perizie, hanno ancora fatto slittare i tempi. Ci si sono messe pure questioni con Rete ferroviaria italiana per la vicina ferrovia Roma-Ancona e con il Consorzio di bonifica Tevere-Nera per un vicino corso s'acqua. E negli ultimi sei-sette mesi ad allungare ancora le cose ci si è messo il maltempo. I costi, inizialmente sugli 11 milioni di euro, sono poi arrivati sui 12 milioni. L'appalto non contemplava l'illuminazione e la sistemazione delle aree verdi. Per l'illuminazione l'iter è già avviato.
Per il verde l'Anas è in contatto con il Comune. Completati i nuovi svincoli, le attenzioni si sposteranno sul completamento del terzo lotto della ex Terni-Rieti, dal centro finiture dell'Ast a Ponte San Lorenzo.
Costerà 27 milioni di euro e l'Anas, già due anni fa, lo aveva inserito tra le priorità del programma di appaltabilità per il 2009. Il nuovo sistema di svincoli è il fulcro di tre strade e sei direzioni.
Sognando di guardare verso Roma, con un progetto promosso da un comitato con a capo la Camera di commercio e con la Carit pronta a cofinanziarlo.
Si partirebbe proprio dalla E45 e dal viadotto di Maratta verso la vecchia statale 313 di Passo Corese. Per arrivare in soli 20 minuti proprio alle porte della capitale.

di Paolo Grassi
Il Messaggero Giovedì 16 Luglio 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia