Il Palio della balestra 2009 a Cesi

Cesi si illumina di Medioevo per sette giorni con il "Palio della balestra". La manifestazione prenderà il via oggi per teminare il prossimo 30 agosto. Tra giochi, gare, mostre e piatti di un tempo da gustare nella splendida cornice della "taberna" creata nei giardini dell'ex monastero.
Aperti solo per l'occasione. Impreziosita da una scenografia suggestiva.
Un Palio dedicato alle gesta del cavaliere templare Berardo da Gallerceto, rettore delle terre arnolfe (1262) con la narrazione delle vicende della quinta crociata.
La manifestazione è organizzata dall'associazione Acca (attività culturale Catrum Arnulphorum nata nel 2003 che si prefissa di far conoscere le antiche radici delle Terre Arnolfe a cui appartiene l'antichissimo castello di Cesi).
Un palio che ci riporta lontanissimo nel tempo. Nato per celebrare Sant'Onofrio protettore di Cesi, capitale delle Terre Arnolfe. Il rinnovato palio dedicato a Berardo da Gallerceto, consiste in una sfida tra balestrieri dei tre rioni in cui è ripartito il castello.
Sant'Andrea 8Cesi paese), Sant'Angelo (le campagne di Cesi) e Santa Maria de Fora (i villaggi di Cesi).
La disfida sarà proceduta dal corteo storico e accompagnato dal gruppo di musici e degli sbandieratori delle terre arnolfe.
Tra costumi musiche e rievocazioni non può mancare l'angolo dedicato ai sapori del tempo che si può trovare nella "Taberna del balestriere" posizionata in uno dei luoghi più belli di Cesi.
Nei giardini dell'ex monastero di Sant'Agnese. La taberna resterà aperta dal 21 al 29 agosto e mercoledì sera ci sarà la cena medioevale (3491473304)
Il programma prevede per oggi alle 18 l'inaugurazione delle due mostre fotografiche e di pittura a cura di Marta Lucci. Ci sarà la lettura del bandocon i tamburini del paese.
Domani, alle ore 22 la rievocazione storica di Samt'Angelo.
Domenica alle ore 11 la santa messa con la partecipazione di tutti i rioni, alle ore 17 si svolgeranno i giochi popolari presso Santa Maria Assunta.
Da lunedì a venerdì si svolgeranno i giochi popolari.
Mentre sabato 29 alle ore 22 ci saranno le "Voci dal medioevo" presso Sant'Agnese.
Domenica il grande evento.
Dalle ore 17 il corteo storico con in seguito il tiro con la balestra con il mercato e giochi popolari.
Non si potrà non farsi ammaliare dal castello di Cesi ricostruito in epoca feudale era diventata il fulcro principale di una vasta contea, tenacemente contesa da Spoleto e Terni.
Oggi torna una festa per ricordare gli antichi fasti.
Il Messaggero 21 Agosto 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia