Il mercato coperto deve andare a Largo Manni, laddove, ormai più di dieci anni fa, si era deciso che andasse. Lo vuole il Comune, e lo vogliono – lo vorrebbero - anche gli ambulanti. Ma il punto è: come verrà fuori il nuovo mercato? Come sarà? Per ora, è certo che Palazzo Spada spenderà 245 mila euro per tirar su una struttura «provvisoria» - così è scritto nei documenti - in cui ospitare i banchi della frutta, del pesce, e della carne. La faccenda ruota tutta intorno alla durata che si vuole dare all'aggettivo provvisorio. Cinque anni, forse dieci, e poi? Gli operatori del mercato fanno fatica a fidarsi, perché, dicono: «Se veramente vogliono un trasferimento definitivo allora dovrebbero allestire una struttura permanente, e non una serie di gazebi...».
L'assessore al commercio, Maria Bruna Fabri, lo spiega senza giri di parole: «La volontà dell'amministrazione comunale è quella di trasferire definitivamente il mercato coperto da piazza del Mercato a Largo Manni. Serve per rivalutare e rivitalizzare la piazza. Il trasferimento sarà definitivo anche per garantire la necessaria stabilità ai titolari delle attività commerciali».
Ma allora? Andiamo per ordine. Si comincia con il nuovo assetto di Piazza del Mercato. Lì il gruppo Superconti costruirà una struttura tutta nuova. Quella che c'è oggi – vecchia di oltre quarant'anni, risale al 1964 - sarà demolita.
Al suo posto sorgerà un nuovo fabbricato, altro quattro piani, con un parcheggio sotterraneo da 170 posti, così dovrebbero sparire le auto sistemate lungo tutto il perimetro della piazza.
Al primo piano ed al piano terra ci saranno le attività commerciali, e sopra dovrebbe sistemarsi un ristorante.
Sotto, ci sarebbe spazio anche per gli ambulanti. A loro, la vecchia giunta comunale aveva offerto una garanzia: per i primi tre anni di vita del nuovo edificio, chi vorrà, potrà starci senza pagare l'affitto. Questa condizione era stata "strappata" dal Comune proprio per garantire il commercio al dettaglio.
Ora, invece, l'indicazione è un'altra: gli ambulanti non vanno più a Piazza del Mercato ma a Largo Manni, per sempre.«Ci potrebbe anche star bene - dicono loro – ma dove ci mettete?».
Loro, gli operatori, avevano pure fatto una proposta: una bella struttura in legno e coppi. «C'eravamo incontrati con l'assessore ai lavori pubblici Alberto Pileri – racconta Enrico Malizia, che rappresenta alcuni operatori – eravamo d'accordo sul fatto che il mercato coperto, quale struttura definitiva a servizio della città, andasse mantenuta, la zona più idonea sembrava Largo Manni.
Dal Comune c'avevano assicurato una struttura definitiva. Ora ci troviamo di fronte il bando del Comune per la progettazione e l'allestimento di una struttura provvisoria da adibire a mercato coperto temporaneo. Non credo che le istituzioni possano avere amnesie, ho scritto al sindaco Di Girolamo un mese fa per avere dei chiarimenti, ma non ho ancora ottenuto risposta».
Ieri, comunque, scadeva il termine per la presentazione delle offerte di progettazione e realizzazione della struttura da "montare" a Largo Manni.
Domani si aprono le buste. La nuova costruzione sarà fatta con pannelli colorati in materiale zincato. Il pavimento sarà pensato ad hoc per essere lavato quotidianamente, e gli ingressi saranno abbastanza grandi da consentire il passaggio dei furgoncini. Chi si aggiudicherà l'appalto avrà un mese di tempo per la progettazione e due mesi per la realizzazione.
«Il mercato in quel punto della città è importante» – dice l'assessore Fabri. Ma poi gli ambulanti accetteranno di trasferirsi?
di Federico Fabrizi
Il Messaggero Giovedì 10 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia