[...] più di qualcuno, ha scambiato l'area di sosta dello Staino per uno di quei rimessaggi di camper e roulotte che si vedono lungo via Narni.
Allo Staino alcuni camper stanno parcheggiati da diverse settimane e quasi tutti hanno gli oscuranti ai vetri, segno che non si tratta di una sosta veloce di qualche camperista in viaggio.
Anche le roulotte stanno lì ormai da tempo e i piedini tirati a terra, per renderle più stabili, confermano che chi le ha parcheggiate ha intenzione di lasciarcele ancora per molto.
Un po' come fanno tutti quelli che, terminata la stagione dei viaggi, mettono a riposo camper e roulotte negli appositi rimessaggi. Aree attrezzate per questo tipo di servizi, dove si paga una quota annuale che in media si aggira tra le duecento e le trecento euro. Allo Staino, invece, è tutto "a gratis" e per certi versi anche consentito. Non ci sono, infatti, segnali di divieto che impediscano la sosta a camper e roulotte. Così anche per i vigili urbani è difficile intervenire e stabilire se quella è una sosta momentanea e meno.
Rimane comunque il malcostume di chi utilizza uno spazio pubblico per scopi personali, occupando così posti auto non a pagamento collegati con il centro città dalla "linea 11" dell'Atc.
In questo caso ancora non è chiaro se il servizio sia o meno gratuito. La confusione è tanta e quello che è accaduto ad una signora rende l'idea. La donna scende da una cinquecento blu, si avvicina al minuscolo cartello che indica gli orari di transito della navetta e poi sbotta
"ma qui dove lo compro il biglietto."
Così la signora sale di nuovo in macchina e se ne va.
"Munirsi di biglietto in un rivenditore autorizzato o acquistarlo a tariffa maggiorata dal conducente"
, così è scritto sotto la tabella dell'Atc che fornisce informazioni circa gli orari e i passaggi della navetta 11. Chi legge capisce che si paga e a quel punto lo sfogo della signora è più che giustificato. Anche perché il rivenditore più vicino è a un passo dal centro, e quel punto tanto vale andare a piedi o, appunto, riprendere la macchina. Eppure, all'ATC, servizio informazioni, confermano "la linea 11 è gratuita". Il collegamento "Staino – centro città", inoltre, doveva essere facilitato anche dal servizio di bike sharing "Bicincittà".
Altro buco nell'acqua. Le bici del Comune, infatti, per diverse settimane sono state fuori uso a causa di un guasto alla centralina elettronica, che da qualche giorno è stato risolto. Così, chi si era preso l'abitudine di parcheggiare la macchina e raggiungere il centro con le bici si è dovuto riorganizzare.
Altra bega dello Staino il continuo via vai di autoarticolati. È diventata una cattiva abitudine quella di parcheggiare i bisonti della strada nel piazzale antistante il parcheggio, quello che solitamente ospita il circo o le carrozzelle. Anche in questo caso non ci sono particolari divieti che ne impediscano l'accesso.
Su tutta l'area, infine, non c'è un solo cestino. E si vede. Basta dare un'occhiata per terra per rendersene conto: cartacce e rifiuti di ogni genere sono ovunque.
di Sergio Capotosti
Il Messaggero Lunedì 14 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia