Ritoccare il regolamento della zona a traffico limitato sul rilascio dei permessi. Per dimezzare quelli per i disabili, che oggi possono averne per due auto ciascuno. Il Comune pensa ad un telepass elettronico da consegnare a ciascun avente diritto. Per evitare l'uso indriminato e selvaggio dei pass.
L'assessore Luigi Bencivenga ieri mattina durante la sedutra in consiglio comunale è intervenuto anche sulla questione dei permessi concessi ai disabili ed ai loro accompagnatori. Con un'interrogazione disabili sollecitato da un'interrogazione di Giocondo Talamonti (Comunisti Italiani).
Il problema, naturalmente, è quello di eliminare gli abusi, tutelando così gli interessi di chi ha realmente diritto al permesso. Ad ogni disabile viene attribuito un unico contrassegno, a seguito di certificazione medica, al quale sono associate due targhe. «Vengono effettuati controlli periodici ogni sei mesi –ha detto l'assessore - ma ci dovrebbe essere comunque un controllo molto più forte su come i permessi vengono gestiti. Per questo – ha aggiunto Bencivenga - è in previsione una sperimentazione con la dotazione di un apparecchio tipo telepass ai disabili che determinerebbe un uso più corretto dei permessi. Di questo – ha concluso - stiamo parlando con le associazioni per ascoltare il loro parere e i loro consigli».
Nei giorni scorsi più che i vigili urbani sono scesi in campo gli agenti della squadra volante della questura che hanno sorpreso alcuni giovani che stavano usando il pass per disabili di loro parenti, anche non stretti, per poter parcheggiare l'auto nell'area pedonale durante le ore notturne. Un metodo usato da molti, visto che i controlli sono davevro complicati.
Sulla rivoluzione dei pass per disabili ci sono stati già degli incontri con il dirigente del Servizio sistema informativo che si occupa della gestione della ztl Andrea Zaccone. Quelli per disabili, ad esempio, che il Comune concede in base alle certificazioni fornite dall'Asl.
A tutto il 2008 erano più di 3800 (quasi 250 più del 2007) e si aggiungono agli altri 13 mila per l'accesso alla ztl.
Si pensa così alla novità tecnologiche, come un telepass elettronico per ognuno dei quasi 1900 disabili ai quali oggi sono concessi i permessi per due auto per farli accompagnare nella ztl.

Il Messaggero Martedì 22 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia