Può essere stimata in un 50% la quota degli utenti della ristorazione fuori casa che, nel periodo della tarda primavera e dell'estate, scelgono sagre e feste paesane, sottraendo una fetta molto consistente di mercato all'offerta tradizionale.
La valutazione è degli imprenditori dei pubblici esercizi delle province di Perugia e di Terni, aderenti alla Fipe – Confcommercio, che si sono dati appuntamento a Todi, presso l'Hotel Tuder, per delineare un bilancio dell'attività del settore all'indomani della chiusura della stagione estiva.
Le due delegazioni, guidate rispettivamente dai presidenti delle associazioni dei pubblici esercizi territoriali di Perugia e Terni, Romano Cardinali e Massimiliano Fazi, hanno voluto un confronto di carattere regionale proprio perché è a questo livello che, sottolineano gli operatori, va affrontato e risolto il problema della proliferazione delle sagre che nulla hanno a che vedere con l'obiettivo della valorizzazione dei prodotti del territorio.
Ciò che gli imprenditori chiedono è una revisione della legge regionale sulle sagre – il cui regolamento attuativo è ancora largamente inapplicato da moltissimi Comuni umbri - in modo che siano valorizzate le iniziative che veramente hanno una stretta attinenza con le emergenze enogastronomiche umbre.
"Lo andiamo ripetendo da anni - sostengono i rappresentanti dei pubblici esercizi – noi non siamo contro le sagre. Siamo contro quelle iniziative che si pongono l'unico obiettivo di fare business con la ristorazione, senza assolvere a tutti gli obblighi a cui sono tenuti i pubblici esercizi.
Noi crediamo che le sagre di qualità siano una risorsa importante sia dal punto di vista della valorizzazione, promozione, accoglienza e salvaguardia del territorio e dei prodotti agroalimentari, dell'enogastronomia e dell'artigianato locale, sia dal punto di vista della socialità e della vitalità dei centri abitati. Occorre lavorare perché, tramite questi appuntamenti, si arrivi a definire un circuito per la promozione del "Made in Umbria".

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia