Il consiglio comunale boccia la mozione presentata dalla minoranza "Progressisti per Ferentillo" la quale aveva posto di esprimersi in merito alla realizzazione di nove centrali idroelettriche da realizzarsi lungo il tratto del fiume Nera da località Casaletti a monte di Torreorsina.
L'assemblea comunale ha respinto la mozione illustrata dal capogruppo Laura Incerti. Posto a votazione invece un ordine del giorno presentato dalla maggioranza il quale ha avuto la sua approvazione con i soli voti della maggioranza. Nell'atto della presentazione della mozione la Signora Incerti ha rilevato le problematiche della sicurezza pubblica essendo questo un territorio alluvionale e dell'impatto che tali installazioni hanno sul territorio oltre a tutte le conseguenze riferite alla agricoltura. "
C'è un grande rischio per le attività produttive e sportive della zona con la cementificazione degli argini, il taglio degli alberi, l'innalzamento di oltre metri del letto del fiume – cosi Laura Incerti ha elencato le conseguenze se tale centraline verranno istallate- e il rischio di alterazione di flora e fauna dell'ambiente del fiume e i costi di manutenzione straordinaria che ricadrebbero sui comuni e sugli enti preposti in caso di eventi straordinari aggravati dalle modificazioni ambientali". Il consigliere di minoranza Giovanni De Cesaris ha proposto la possibilità di una consultazione referendaria tra tutti i cittadini del comprensorio della Valnerina riguardo affinchè la questione non sia recepita a scatola chiusa come è avvenuto per la costituzione del Parco Fluviale. Ipotesi questa scartata a priori dalla maggioranza.
" Questa amministrazione – ha affermato il Sindaco Paolo Silveri – fin dal suo insediamento, ha stabilito come punto qualificante dell'azione di governo del territorio l'installazione di impianti atti a produrre energia da fonti rinnovabili. Presa d'atto di proposta di convenzione avanzata dalla società Buran per l'installazione di Pale Eoliche; convenzione con la società Inergia spa per l'istallazione di impianto Eolico a Monte Petano; avvio di procedura per selezione di terreni per istallazione di impianto fotoelettrico di potenza nominale pari a 1 Mw; Indizione di una centrale idroelettrica in località Terria – continua - promossa dalla ditta Cruciani Giovanni e C. e di due centrali idroelettriche sul fiume Nera promosse dalla ditat C.F. Srl di Ferentillo. Sia il decreto legislativo 387/2003 in attuazione della direttiva Cee numero 2001/77/Ce incentiva la produzione da fonti rinnovabili. La Provincia di Terni ha adottato all'unanimità con D.C.P n 127 del 27 novembre 2008 lo studio di fattibilità redatto dall'Università di Perugia inerente all'individuazione di siti idonei all'installazione di impianti sul Nera. Riteniamo quindi che questa azione intrapresa nel campo dello sviluppo di energie da fonti rinnovabili – aggiunge - offra sia un contributo alla riduzione dell'inquinamento atmosferico sia un contributo allo sviluppo economico locale con vantaggi significativi per tutti i settori nonché elemento non trascurabile per l'equilibrio finanziario del bilancio comunale. Ci auguriamo conclude il sindaco - che anche i comuni limitrofi possano seguire questa nostra linea anche se espressi con atti ufficiali in altre forme derivanti da spinte emotive e non da esame razionale di progetti e proposte avanzate".

Carlo Favetti

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia