Maratona Butterfly a Terni

Una sorta di festival della creatività in tre tappe che attraversa musica, architettura e scrittura nel segno delle nuove generazioni e di una nuova visione della città.
É la seconda edizione di "Maratona Butterfly", l'iniziativa promossa dall'Istess con il patrocinio della Commissione europea per l'educazione e la cultura, che dopo l'apertura di lunedì alla "Leonardo da Vinci" prosegue domani a Palazzo Mazzancolli per concludersi sabato pomeriggio a Palazzo Spada.
"La Maratona Butterfly - spiega Manuela Canali, direttrice artistica della kermesse insieme a Bianca Maria Diamanti - nasce attorno ad una figura, la farfalla, che trasmette allo stesso tempo energia e delicatezza."
Se la prima edizione della Maratona, lo scorso anno, aveva visto giovani artisti locali esibirsi al teatro Verdi, quest'anno la manifestazione - che vede la collaborazione del Comune di Terni, la scuola Orazio Nucola-Leonardo da Vinci, la Cassa di Risparmio e la Fondazione Carit - è incentrata sul binomio "architettura e città".
"Un rapporto che è alla base del lavoro di Mario Ridolfi ed è proprio nel nome del grande architetto che abbiamo aperto la manifestazione."
Teatro della prima tappa della maratona, lunedì, è stata la scuola media "Leonardo da Vinci" progettata dallo stesso Ridolfi e inaugurata proprio 50 anni fa.
"Un edificio citato nei manuali di architettura anche per come è stato inserito all'interno dello spazio urbano: Ridolfi, infatti, si ispirò alla vicina chiesa di San Francesco, nella quale abbiamo voluto, significativamente, aprire la giornata."
Starter d'eccezione della maratona il vescovo Vincenzo Paglia, che ha incontrato in mattinata gli studenti delle scuole medie, protagonisti di un pomeriggio di danza, musica e spettacolo proprio di fronte alla porta della scuola.
"é stato un modo per riscoprire e valorizzare un angolo della città, che va dalla chiesa fino a Largo Villa Glori, progettato dallo stesso Ridolfi, e dal quale si vede il timpano del santuario."
Ad animare il lungo happening musicale (proseguito fino a sera inoltrata con oltre mille presenze) gli alunni delle scuole Mazzini, De Filis, Tacito, Metelli e Casagrande, ma anche gli allievi del Conservatorio dell'Aquila, che hanno fatto rivivere atmosfere folk suonate con zampogne e tamburi. Un successo, sottolinea Canali, dovuto anche alla collaborazione della scuola e del comando provinciale dei Vigili del fuoco.
"Crediamo sia molto importante ribadire il ruolo dell'architettura per la vivibilità oltre che per la bellezza della città."
Un ruolo che sarà al centro della seconda tappa della maratona, in programma domani pomeriggio alle 17 all'Archivio di Stato, teatro della conferenza di Nicola Carrino, scultore e successore dello stesso Ridolfi come presidente dell'Accademia nazionale di San Luca a Roma, e che vedrà gli interventi di Marilenia Rossi, direttore dell'Archivio di Stato di Terni, Stefano Pallotta (presidente della Carit), Aldo Tarquini (direttore generale del Comune di Terni), Nicola Rossi (direttore dell'Ufficio scolastico regionale), Stefania Parisi (direttore dell'Istess), Maria Rita Chiassai (preside della "Leonardo da Vinci") e Luciano Marchetti, consigliere dell'associazione culturale Ridolfi-Frankl- Malagricci.
Il Giornale dell'Umbria Mercoledì 26 Maggio 2010

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia