"C'è solo un modo per arrestare il fenomeno dell'abbandono dei cani: microcipparli." É sicura di sé quando lo dice e ne è fermamente convinta. Silvia Colantoni, volontaria del canile comunale di Terni, che di storie tristi ne sa tante, fa presente che il miglior deterrente contro l'abbandono degli amici a quattro zampe è l'applicazione del microchip, ovvero il circuito integrato da introdurre nel tessuto sottocutaneo del cane.
"Alla cattiveria umana - spiega la signora Silvia - non c'è mai fine. E a volte non basta neanche un microchip per scoraggiare la violenza sugli animali. Appena qualche mese fa abbiamo dato in adozione dei cuccioli ad una coppia ternana, confidando nel fatto che potesse prendersi cura di essi. Non è andata così. Abbiamo ritrovato questi due cani in condizioni pessime e privi delle cure basilari, senza cibo e acqua. Nonostante avessimo installato il circuito e nonostante i padroni fossero consapevoli di questo, la coppia è riuscita comunque a maltrattarli e per questo è scattata la denuncia. Non è stato facile riportare in canile i cuccioli ed è stato triste ed avvilente ripopolare quelle celle ma abbiamo dovuto procedere secondo un protocollo."
Il caldo di questi giorni di certo non aiuta le condizioni già precarie delle residenze per cani senza padrone. Ed i canili ternani sicuramente non si pongono ai massimi livelli per qualità delle strutture.
"Non amiamo liberare i canili regalando cani a chi non è affidabile - continua la volontaria - Per questa estate non sono stati previsti speciali progetti contro il caldo. Purtroppo, per contrastare le difficili condizioni atmosferiche servono risorse economiche importanti che mirino a rendere migliore la vita di queste bestie."
E come è noto, i soldi per i cani, il Comune di Terni non ce l'ha. Ma i fondi, i volontari del canile, li raccolgono ugualmente. Come? Grazie ad un concorso fotografico indetto dal canile di Monte Argento. Basta portare ai volontari una foto del proprio cane o gatto, buffa, tenera o spiritosa. Le prime 20 foto selezionate saranno pubblicate sul sito internet www.monteargento.org, e le prime 13 saranno utilizzate per la realizzazione del calendario 2011. La quota di partecipazione è di 5 euro (per ogni fotografia che verrà consegnata) ed il termine ultimo è il 19 settembre. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 328-5910407
Roberta Falasca
Corriere dell'Umbria Mercoledì 14 Luglio 2010

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia