A Terni pazzi per le slot machines

Slot machines, scommesse, superenalotto, lotto e tutti i giochi autorizzati dai Monopoli di Stato in attesa delle prime videolotterie, le Vlt, macchine molto più performanti delle slot e che consentiranno vincite fino a 500.000 euro. La terza industria italiana per fatturato, cioè quella dei giochi, non fa eccezione nella città di Terni dove il gioco produce volumi di raccolta in linea con quelli nazionali che presentano aumenti di giorno in giorno.

A settembre, poi, Terni dovrebbe conoscere le prime sale Vlt che apriranno grazie alla presenza di alcuni punti scommesse Better Lottomatica dove queste macchine faranno la loro comparsa in aree dedicate dei locali in questione. Sono slot evolute, connesse tra loro via internet e molto più sicure oltre che più performanti in termini di premi con invitanti meccanismi dio Jackpot. Addio alle slot? Manco a parlarne. In Italia ce ne sono 300.000 e Terni ne possiede una quota sostanziosa in base comunque alla sua dimensione territoriale e al numero degli esercizi pubblici. Ci sono dei limiti per locali. Non si conoscono i dati della raccolta ma è di gran lunga il gioco più praticato rispetto agli altri.

Nel 2006 vennero assegnati 13 licenze per altrettanti punti di scommesse sportive per la città di Terni. Col tempo sono state tutte aperte e, secondo quanto riporta il sito specializzato Gioconews.it, sarebbero 5 negozi di gioco e 8 corner di scommessa (la differenza ovviamnte sta nelle dimensioni che, nel caso del corner, sono limitate intorno ai 25 metri quadrati) di cui 4 Snai, 4 Sisal Match Point, 3 Lottomatica Better, 1 Intralot Italia e 1 Gamenet. Il betting sembra ben radicato in una città dalla grande tradizione calcistica che si è abituata a puntare principalmente sugli eventi calcistici con l'abitudine della domenica mattina quando le agenzie sono piene zeppe di scommettitori. Tradizione radicata del lotto, superenalotto e degli altri giochi con il calo fisiologico che a livello nazionale ha colpito il Totocalcio, Totogol e affini. Si gioca molto anche a Poker online. Un player, Simone Folini, ha vinto per due volte un torneo online da 200.000 euro garantiti, vincendo circa 70.000 euro, arrivando anche al tavolo finale di un prestigioso evento dal vivo giocato a San Marino

Cesare Antonini
Corriere dell'Umbria Giovedì 26 Agosto 2010

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia