Il pubblico ministero presso la Corte dei Conti ha inviato 22 "inviti a dedurre" a sindaci, assessori e dirigenti delle due giunte Raffaelli e dell'attuale individuando a loro carico un danno erariale di oltre 2 milioni e 700mila euro.
Dalle notizie apparse oggi sulla stampa locale ("Comune, sindaci e assessori ni guai", di Andrea Giuli - da "Il Giornale dell'Umbria" del 01/03/2011, pg. 36) questi sarebbero i 22 amministratori con l'importo della sanzione richiesta: Paolo Raffaelli (93.652); Lamberto Morelli (317.707); Gianfranco Salvati (212.164); Giuseppe Boccolini (81.358); Alida Nardini (291.280); Stefano Bufi (133.824); Fabrizio Pacifici (255.253); Feliciano Polli (109.688); Eros Brega (133.824); Paolo Olivieri (117.818); Alberto Pileri (161.572); Sergio Trivelli (160.79); Carlo Rozzi (95.377); Sonia Berrettini (198.624); Giocondo Talamonti (15.164); Francesco Saverio Vista (200.258); Leopoldo Di Girolamo e gli attuali assessori Paci, Becivenga, Ricci, Piermatti e Guerra (928 euro ciascuno)

Coordinamento Comunale PDL Terni



L’ennesima vicenda, oggetto delle indagini della Corte dei Conti, così come per la vicenda BOC, indipendentemente da come si concluderà, è la dimostrazione dell’incapacità e del pressappochismo di chi ha amministrato negli ultimi anni questa nostra città.
I Ternani sono ormai stanchi di amministratori che in modo del tutto incompetente si arrogano il rischio di avventurarsi con i soldi di tutti noi in pericolose operazioni di finanza creativa.
Amministratori impegnati a trovare “escamotage finanziari”, che scommettono con i soldi pubblici per reperire risorse economiche più utili a mantenere il forte sistema clientelare ed autoreferenziale che per dare le necessarie risposte ai cittadini, ai loro bisogni e allo sviluppo della città.
L’aver operato senza analisi finanziaria preventiva, con assoluta mancanza di competenza in materia, aver deliberato periodicamente rinegoziazioni, aumentando l’indebitamento dell’Ente, così come contestato dalla Corte, la dice lunga sulla qualità dei nostri amministratori.
In tempi di crisi, con risorse economiche limitate, più che avventurarsi con i soldi dei cittadini, senza le necessarie competenze, in rischiose operazioni finanziarie, la città avrebbe bisogno di seri amministratori capaci di tirare fuori idee e proposte; ma questa sarebbe un'altra Terni.

F.to Michele Rossi
Coordinatore Comunale PDL -Terni

F.to Orlando Masselli
Vice Coordinatore Comunale PDL- Terni

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia