Il Governo ha tagliato i fondi, ma Palazzo Spada non bada a spese in quanto a telefono e acqua. Per il 2011 l'amministrazione ha messo in conto di spendere oltre 2 milioni e 300 mila euro per le bollette di luce, acqua, gas e, appunto, telefono. A leggere i dettagli di spesa espressi nei singoli centri di costo, la bolletta più cara di tutte è quella dell'energia elettrica (1.175.763,31 euro a favore di Asm - Umbria Energy), seguita a ruota da quella del telefono (675.593,67 euro), quindi da quella dell'acqua (425.722,80 euro) e dal gas (88.909,08 giuro). Tra le spese telefoniche previste dal Comune per quest'anno (di recente oggetto di attenzione anche da parte del Pdl) oltre al costo medio per ciascun ufficio di circa 270 euro su base annua, si evidenziano alcuni picchi di spesa. Per la voce "Contratti tele leasing Uffici comunali e Tribunale-Linea entrante Corso del Popolo"è prevista una spesa di 47.243,46 euro, che ridicolizza in un colpo i circa 3mila euro di telefono che dovrebbero spendere le stanze del Comune in vico del Politeama.
Per il centralino di Palazzo Spada si prevedono 6.393,35 curo di spesa, di poco inferiori ai 7.704,09 euro previsti per il cellulare dell'assessore al personale Renato Bartolini. Nelle stanze dei bottoni si parla di possibile errore nella stesura dell'allegato al bilancio di previsione 2011 dal titolo "Spese telefoniche". E allora sarà uno sbaglio anche l'aver messo in conto i cellulari aziendali di due dirigenti che hanno cessato il rapporto con il Comune nel 2009: l'ex segretario generale Caterina Grechi (per la sua utenza vengono previsti 78,80 curo) e Salvatore Rapisarda (in bilancio 236,05 euro, ma l'utenza risulta disattivata). Riguardo alla bolletta del Sii (425.722,80 euro), invece, c'è da dire che il costo maggiore lo si deve alla voce
"Altri servizi relativi al territorio e all'ambiente"

che incide per 140.129,37 euro. Quasi la metà di questi è previsto debbano essere spesi per l'irrigazione del verde pubblico di viale Campofregoso: 51.852,90 euro.

Il vicino verde pubblico di via Lungonera, invece, dovrebbe "succhiare" solo 9.827 euro, mentre quello di via Guglielmi 6.225 euro e qualche spiccio. Il contatore del Sii girerà alla grande anche per il campo di calcio di via Vulcano (19.693,85 euro), ma in questo caso, forse, il costo sarà supportato dalla società. Il consumo d'acqua nei canili è stimato in 7.773,15 euro, quello negli asili nido 7.585,05 euro. In fatto di elettricità, invece, viene prevista una spesa di quasi 6mila euro per il Verdi, 21.623,24 euro per "Pinacoteca-Palazzo Gazzoli",10.562,84 euro per la ex Foresteria

La Nazione Sabato 2 Aprile 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia