La trasformazione del Ditt da società consortile per azioni in società consortile a responsabilità limitata è stato il tema affrontato ieri mattina dalla seconda commissione consiliare della Provincia di Terni.
Nel corso della riunione è stato ascoltato il presidente della Provincia, Feliciano Polli, il quale ha affermato che è stata ipotizzata la creazione di una struttura di tipo orizzontale, condivisa dalla Regione e rivolta all'intero territorio provinciale, che possa mettere insieme pubblico e privato (associazioni, mondo imprenditoriale, Camera di Commercio). Si tratta di una struttura che deve, in particolare, prefiggersi il coordinamento generale del settore, la valorizzazione del territorio e la sua promo-commercializzazione.
Il presidente Polli ha anche accennato all'accordo di programma, prospettato insieme al Comune di Terni e alla Camera di Commercio per consentire ai Comuni con meno di trentamila abitanti di aderire al sistema che si sta realizzando. Nel corso della discussione è stata sottolineata la necessità di effettuare una verifica più approfondita delle cause che hanno portato al dissesto del vecchio Ditt e di ridimensionare il numero dei componenti del consiglio di amministrazione.
É stato infine proposto di sottoporre a periodica verifica la partecipazione della Provincia nella nuova struttura.La prossima assemblea di rifondazione del Ditt è stata intanto aggiornata alo maggio nella sala convegni della Camera di commercio. Il consorzio pubblico privato passerà da società consortile a società consortile a responsabilità limitata. Ci sarà un azzeramento del capitale sociale e una sua ricostituzione per ripianare le perdite degli ultimi anni.
Come soci pubblici, entreranno Comune e Provincia di Terni e Camera di commercio. Come soci privati il nucleo forte degli albergatori. Incertezza sulla partecipazione alla nuova società e al nuovo capitale sociale dei piccoli operatori privati, fino ad oggi delusi dallo scarso ritorno dell'attività del Ditt in termini di attrattività turistica.
Il nuovo Ditt ha ad oggi trasferito la sede presso la biglietteria della cascata delle Marmore ha stampato la nuova guida turistica cartacea di Terni e del territorio ed ha aperto con largo anticipo rispetto agli anni passati l'info tourist della cascata. La prossima partita da affrontare è quella del rinnovo dei due portali turistici, il cui restyling dovrebbe essere finanziato nell'ambito del bando Tac2.
Corriere dell'Umbria Venerdì 22 Aprile 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia