Coordinamento Comunale di Terni
I primi numeri di questo bilancio di previsione 2011, quelli che noi abbiamo pubblicamente denunciato e quelli ben evidenziati anche dal Vostro giornale, ci raccontano di un atto scandalosamente negativo e fortemente caratterizzato dal mancato rigore e controllo degli sprechi. La realtà è che mentre si grida ai tagli del Governo si continuano a mantenere privilegi, a concedere regalie e a tollerare evidenti sprechi. Sprechi difficili da individuare nelle grandi voci generiche del bilancio; ma facilmente individuabili in un documento allegato oggi in nostro possesso, che per questo non è stato diffuso. Grazie a quest’ allegato siamo potuti entrare nello specifico e verificare le spese relative alle varie utenze telefoniche, elettriche, acqua e il gas, le varie posizioni debitorie dell’ente (mutui, BOC), gli affitti pagati per uffici comunali e quelli incassati, cifre irrisorie, per locali di proprietà dell'ente. Si riesce così finalmente a entrare nel dettaglio. Altro che bilancio votato alla precisione e al rigore; ci racconta di una città immobile, ingessata sui privilegi di pochi, senza futuro, senza progettualità, quasi rassegnata a una lenta inevitabile agonia. E’ un bilancio che non da speranze e che per questo è anche difficile da commentare e criticare. La realtà è che si tratta di un documento redatto con grande incompetenza e pressappochismo mosso solo della volontà di mantenere il clientelismo e il favoritismo, l’unico mezzo ancora utile a garantire i futuri successi elettorali; tutto questo a discapito della correttezza, del rigore e del merito. Scritto da una classe politica inadeguata e improvvisata che con il suo “non operato”, con le sue” non scelte”, con l’inesistente coraggio politico sta uccidendo la città e affossando sempre di più la speranza di un libero futuro di benessere e di sviluppo. Non sarà sfuggito che l’ultimo consiglio comunale è stato tutto dedicato alle interrogazioni dei Consiglieri: la Giunta non ha più nulla da dire e proporre alla città. E’ muta perché senza idee, chiusa in se stessa, isolata e dedita solo a mantenere il proprio potere e i propri interessi, sostenuta convintamente ormai solo dall’estrema sinistra; a pensarla così finalmente non siamo più solo noi dell’opposizione. Ci ribelliamo politicamente a tutto questo e siamo pronti a far cadere quel sistema che mai come oggi è stato traballante. Il nostro impegno di questo giorni sarà tutto incentrato in quella che voglio chiamare “Operazione Verità”…lo faremo con tutti i mezzi a disposizione (parlando con la gente, mobilitando i nostri consiglieri di Circoscrizione, con volantinaggi, su Facebook dove c’è già un gruppo bilancio operazione verità). Crediamo infatti che i cittadini abbiano il dovere di sapere come sono amministrati e gestiti i loro soldi; hanno il dovere di sapere per poi giudicare, per questo non esiteremo a rendere pubblici i tantissimi scandali contenuti in questo bilancio.


Michele Rossi

Coordinatore Comunale PDL Terni

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia