Oggi pomeriggio consiglio comunale straordinario convocato su richiesta delle liste Udc, Baldassarre e Terni Oltre per discutere due questioni che riguardano la città:
"Il cubo arancione di largo Manni (nuovo mercato coperto ndr) e la situazione della gestione del sistema Museale e della politica culturale a Terni."
I tre gruppi che hanno presentato altrettanti atti d'indirizzo annunciano battaglia. E se la maggioranza, per ragioni d'opportunità politica, farà mancare il numero legale promettono una conferenza stampa di fuoco. Nel mirino per quanto riguarda il nuovo mercato di largo Manni l'ultima delibera (n. 121 del 5 maggio scorso) adottata dopo le dimissioni del sindaco dalla giunta con presidenza Bencivenga,
"cercando - attacca l'Ude - di tappare i buchi delle vistose irregolarità fin qui commesse, acuisce i problemi di una situazione già di per sé confusa."
Melasecche spiega il contenuto dell'atto d'indirizzo.
"Il consiglio comunale - dice - ha approvato a suo tempo un piano attuativo per largo Manni che prevedeva una struttura provvisoria e smontabile al costo di poco più di 300mila euro. Adesso, lo dicono due delibere e dichiarazioni ufficiali, il cubo arancione è diventato definitivo con un costo quasi quadruplicato di circa un milione e duecentomila euro. Le delibere sono difformi dal piano attuativo e anche dal Prg, dunque illegittime."
Da qui, secondo Melasecche, la nuova delibera del 5 maggio che riparla a sorpresa di struttura provvisoria:
"ii fatto - si legge nella delibera - di appoggiare il nuovo edificio a un parcheggio esistente e la possibilità di mantenere le caratteristiche di temporaneità dell'immobile mercatale hanno consigliato di realizzare una struttura di acciaio estremamente leggera facilmente ricollocabile, tranne la parte fondale, così come è già stato fatto per strutture analoghe (mercato di Cospea) ."
"Struttura definitiva o smontabile? - chiede Melasecche struttura leggera che costa un milione e 200mila euro? La verità è che si sono accorti di aver sbagliato e cercano di evitare il ricorso al Tar”
Corriere dell'Umbria Mercoledì 11 Maggio 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia