Basta cerchiare in rosso gli annunci sui giornali, basta rovistare tra i siti internet o passare intere giornate al telefono. Trovare lavoro al tempo della crisi è sempre più difficile e l'esercito dei disoccupati si tramuta presto nell'esercito dei "rassegnati". In 1000 in provincia di Terni, secondo le rilevazioni dell'Istat che infarciscono il Rapporto sul mercato del lavoro 2010 presentato ieri a palazzo Bazzani, hanno smesso di ricercare "attivamente" lavoro nell'ultimo anno, soprattutto donne, con ogni probabilità scoraggiati dalla crisi che rende maledettamente complicato trovare un'occupazione. Erano 7mila le persone in cerca di lavoro nel 2009, sono state 6mila nel 2010, metà maschi e metà femmine.
A fronte di questo il tasso di disoccupazione scende al 5,9% (7,7% donne, 4,5% uomini) rispetto al 7% del 2009 e alla media nazionale del 9%. Ma è un dato effimero perché in provincia di Terni l'occupazione ristagna, tenuta a galla da un aumento degli addetti nel settore dei servizi dove però la "qualità" dei contratti è "bassa". Nel dettaglio, il numero degli occupati a livello provinciale, secondo l'indagine Istat, è di circa 90.000 unità, (53mila maschi e 37mila femmine). La distribuzione si ripartisce per il 3,8% in agricoltura, per il 24,6 % nell'industria e per il 71,6 % nel terziario.
Secondo le rilevazioni dei Centri per l'impiego della Provincia nel 2010 il numero degli avviamenti al lavoro è pari a 29.921, con un incremento dell'1,7% rispetto al 2009. Cresce il ricorso alle forme contrattuali più flessibili, quali contratti a tempo determinato e di lavoro intermittente utilizzato per lo più nel settore alberghiero e della ristorazione, in aumento rispettivamente del 2,5% e del 62,9%. Diminuiscono i contratti a tempo indeterminato (-13,9%) e di apprendistato (-6,8%). La diminuzione delle assunzioni a tempo indeterminato riguarda quasi tutti i settori produttivi, con una particolare accentuazione nei servizi alle famiglie, nell'industria manifatturiera e nelle costruzioni. In controtendenza il commercio dove il numero di assunzioni a tempo indeterminato cresce del 23,9%. Nel 2010 le assunzioni di stranieri sono aumentate meno rispetto a quelle degli italiani e anche qui la crisi si sta facendo sentire soprattutto nel settore dell'assistenza algli anziani, con un ricorso più contenuto alle badanti. Crescono in modo significativo invece gli iscritti nei Centri per l'impiego. Nel 2010 sono state 24.662 di cui il 61,5% femmine e il 38,5% maschi, con un incremento dell'11,7%. In generale il 9% delle persone che si rivolgono ai Centri per l'impiego della Provincia di Terni trovano lavoro entro quattro mesi (contro il 4%delle agenzie interinali), un tasso di intermediazione che è del 6,2 a livello nazionale.
"L'obiettivo ha detto l'assessore alle Politiche del lavoro, Fabio Paparelli - è di portarlo al 15% entro il 2013 avvicinando sempre di più i Centri alle esigenze di chi cerca lavoro, sfruttando le nuove tecnologie e i social network, ma anche a quelle delle imprese."
Anche per la mobilità si rileva un sensibile incremento (942 unità, con un aumento del 17,8% rispetto al 2009). Rimane alta anche la cassa integrazione pur se in calo dell'1,3% (2.258 lavoratori). I settori più coinvolti sono quelli dei servizi alle persone (cooperative sociali), metalmeccanico e tessile. Nel 2010, per quanto riguarda la componente femminile, il rapporto attivato dalla Provincia con i tribunali di Terni e di Orvieto ha dato la possibilità a 9 donne di usufruire dei tirocini formativi presso gli uffici giudiziari. Qualche timido segnale di ripresa dell'occupazione dai dati del primo trimestre del 2011. Rispetto allo stesso periodo del 2010, infatti, i rapporti di lavoro soprattutto con contratti a termine attivati dal Centro per l'impiego sono in aumento del 2,5%, specialmente nel manifatturiero, mentre difficoltà permangono nelle costruzioni. Scende il ricorso alla mobilità (-3%) e alla cassa integrazione ordinaria, aumenta quella straordinaria, cresce leggermente anche il numero degli iscritti al Centro per l'impiego da 24.662 a 24.866.
Mercoledì 27 Luglio 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia