Dal prossimo anno anche Stroncone sarà disseminata di speed-check. Le colonnine arancioni a cui i ternani hanno già fatto l'abitudine, entro i primi mesi del 2012 verranno posizionate anche nel territorio comunale di Stroncone, sia nelle zone più periferiche che nei pressi del centro storico .A quel punto con la velocità ci sarà davvero poco da scherzare considerando che, secondo una prima mappatura, i rilevatori copriranno praticamente tutte le strade principali del territorio comunale. Il progetto, portato avanti in collaborazione con Provincia e forze dell'ordine, in particolare, prevede la sistemazione di ben 25 rilevatori di velocità e verrà attuato in più tranche. La prima a partire vedrà il posizionamento di 12 o 15 punti speed-chek. La Giunta e il consiglio comunale hanno già dato il via libera al progetto e ora rimangono da definire le modalità di attuazione.
"Si tratta di un progetto legato alla sicurezza stradale - afferma l'assessore Ottavio Angelici - e verrà attuato in tutta la rete comunale, zone periferiche comprese. È la prima volta che il Comune si attrezza autonomamente. Ad oggi nel territorio non c'è nessuno speed-chek o autovelox mentre, nel corso della passata amministrazione, venivano utilizzate delle apparecchiature prese a noleggio. Ora crediamo sia importante dare attuazione a un'iniziativa che vuole migliorare l'aspetto legato alla sicurezza, soprattutto perché in molte strade le auto vanno a velocità troppo elevata."
L'amministrazione ha già provveduto a una mappatura del territorio e, quindi, ha individuato grosso modo i punti in cui i rilevatori verranno sistemati: si andrà, per quanto riguarda il primo step, dalla provinciale di Passo Corese, quindi dalla zona di Vascigliano fino ai confini con Rieti, passando per le aree di Termine, Cannucciano e Santa Lucia. Di questi speed-chek solo quello che verrà posizionato a Vascigliano, su un tratto di strada di circa 4 chilometri, sarà del tipo senza contestazione immediata, per il resto la multa scatterà solo in presenza di una pattuglia della Municipale.Il progetto, poi, verrà completato più o meno nel giro di un anno e mezzo, con la sistemazione di altri rilevatori nel resto del territorio fino ad arrivare ai 25 stabiliti: da Sant'Antimo a San Lorenzo, da Molenano fino alla zona del campo sportivo. Riguardo alla spesa, l'amministrazione utilizzerà fondi di bilancio: ogni speed-chek costerà, compresa la messa in opera, 1260 euro.
Il Giornale dell'Umbria Giovedì 8 Dicembre 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia