Un successo straordinario per il presepe vivente alla Cascata delle Marmore, con oltre 5.000 presenze registrate nei primi due giorni di apertura. Il presepe è stato inaugurato il giorno di Natale con la presenza del vescovo di Temi Vincenzo Paglia e dell'assessore al turismo Roberto Fabrini. Una straordinaria cornice di pubblico ha ripagato le fatiche durate alcuni mesi di quanti si sono impegnati nella sua realizzazione: decine e decine di cittadini di Marmore e non solo guidati dalle Associazioni organizzatrici e precisamente: Arcobaleno, Casalina, Associazione Sportiva di Marmore e la Parrocchia di Marmore.

Vale la pena ricordare che il presepe è tenuto in vita grazie alla presenza di circa un centinaio di figuranti e grazie alla collaborazione del gruppo storico dei "Legionari di Vacunae". Il presepe della Cascata si gusta in due tempi: una prima parte in cui da Piazzale Byron si assiste alla scenografia preparatoria con la gigantesca stella cometa proiettata sul secondo salto della Cascata e il racconto dell'annunciazione attraverso una voce fuori campo, le proiezioni sull'acqua e le musiche suggestive. Terminata questa prima parte il visitatore può proseguire ed entrare direttamente nel presepe con un percorso costruito lungo i salti intermedi della Cascata (a pochi metri dall'acqua) attraversando il fiume sulle passerelle in legno; uno scenario unico e suggestivo, un modo nuovo di visitare la Cascata.

Si replicherà nei giorni 1 e 6 gennaio sempre con inizio alle ore 17. Quest'anno il presepe della Cascata ha rappresentato il fiore all'occhiello del più grande circuito dei presepi promosso dalle circoscrizione Est e Nord ciel Comune. E buoni sono i numeri anche per tutti gli altri presepi inseriti nella manifestazione. Nei primi due giorni di manifestazione si registrano presenze importanti ad Arrone con quasi 1.000 visitatori, a Ferentillo e Montefranco che insieme raggiungono quasi 900 visitatori, oltre 600 presenze agli allestimenti di Torre Orsina. Anche i due presepi della Valdiserra hanno ottenuto insieme oltre 700 visitatori, considerando che a Portano la rappresentazione del 24 è stata annullata causa pioggia. L'insieme dei presepi del circuito hanno registrato un totale di oltre 10.000 presenze nei primi due giorni di festa. Grandi numeri (a cui si aggiungeranno quelli dei visitatori fino al 6 gennaio) che testimoniano la buona riuscita dell'iniziativa.

Corriere dell'Umbria Giovedì 29 Dicembre 2011

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia