Selezionati i primi dieci progetti della passerella pedonale della lunghezza di circa duecento metri e che correrà a 7 metri sopra il livello dei binari. Percorso sopraelevato che collegherà l'area della stazione ferroviaria con il nuovo e grande parcheggio di attestamento di via Proietti Divi. La commissione presieduta dalla dirigente all'Urbanistica Carla Comello ha terminato la prima parte del lavoro. Adesso la commissione esaminerà i requisiti oggettivi di partecipazione al bando dei dieci studi professionali che hanno presentato i progetti che hanno passato il vaglio della prima scrematura poi si passerà alla seconda fase della scelta che porterà all'individuazione del vincitore che si aggiudicherà la progettazione definitiva della passerella che sarà messa a base dell'appalto concorso integrato. Aggiudicazione che sarà fatta entro settembre. Solo indiscrezioni per i primi dieci classificati, i nomi saranno ufficializzati in settimana, si sa che due studi professionali sono di Terni, gli altri da tutt'Italia e ci sono nella "top ten" anche alcuni studi professionali stranieri. Molto soddisfatto della cernita l'assessore all'Urbanistica Marco Malatesta:
"Tutti e dieci i progetti sono molto belli, ognuno è diverso dagli altri. Quando si fa un concorso d'idee tra architetti il salto di qualità è evidente."

Malatesta ha sempre detto che la passerella sarà una promenade sulla stazione che andrà ad incidere sul paesaggio circostante. É una piccola rivoluzione culturale a palazzo Spada perché ad oggi concorsi d'idee sono stati più volte invocati ma quasi mai realizzati. É una scelta, quella del concorso d'idee per la passerella della stazione, difesa con orgoglio da Malatesta, anche in passato quando la scelta venne criticata sia dall'opposizione sia da consiglieri dello stesso Pd

"perché la passerella è il fiore all'occhiello del progetto e insieme un biglietto da visita della città. La prima cosa che vedrà di Temi chi arriva in città con il treno."

La passerella è parte integrante del Piano integrato territoriale (Pit) della stazione ferroviaria il cui importo complessivo ammonta a 6 milioni di euro di cui 1.218.928 euro cofinanziati dal Comune e 4.875.719 di fondi comunitari erogati dalla Regione.

Il programma, che dovrà essere realizzato entro giugno del 2015, comprende, oltre al percorso pedonale sopraelevato, altri tre interventi: un parcheggio a raso per 405 posti a monte della stazione lungo via Proietti Divi; un parcheggio a raso nell'area dell'ex scalo merci in adiacenza a piazza Dante; un insieme di opere per il miglioramento dell'intelaiatura urbana nell'area circostante la stazione, con particolare riferimento alla realizzazione di due nuove rotonde lungo via Curio Dentato e il miglioramento della pedonabilità dell'asse via Plinio - via Mascio in direzione centro città. Entro maggio inizieranno i lavori della prima rotatoria. […]

Corriere dell'Umbria Giovedì 19 Aprile 2012

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia