In viale dello Stadio il limite sarà alzato a 60. Rimosso l'apparecchio di via Alfonsine

I due "inflessibili" autovelox di viale dello Stadio e via Alfonsine, dal novembre scorso causa di circa quarantamila multe, ricorsi giudiziari e amministrativi, nonché polemiche infinite, saranno solo un ricordo. Non bello. Già, perché il primo entro un mese vedrà il limite di velocità salire a da 50 a 60 chilometri orari, più la fascia di tollerabilità di 5 km (l'80% delle contravvenzioni riguarda violazioni inferiori ai 10 km); il secondo sarà invece rimosso per far posto al maxicantiere di Cospea. É quanto emerso dall'incontro tra il presidente e il direttore dell'Aci, Mario Andrea Bartolini e Raffaele Ferriello, con l'assessore al traffico Luigi Bencivenga e l'architetto del Comune, Walter Gennari.

"Molti gli argomenti trattati - fa sapere l'Aci - in materia di viabilità urbana e controlli della circolazione, alcuni dei quali da noi sollecitati negli ultimi faccia a faccia di marzo e giugno e volti alla soluzione di delicate problematiche."
Si va dal posizionamento nell'area urbana di 21 nuovi speed check che si aggiungeranno ai 12 già esistenti, all'installazione di 3 nuovi semafori a chiamata in via Rossini, via Gramsci e via Turati (per quest'ultima è stata peraltro sollecitata un'attenzione specifica per il problema delle pericolose irregolarità del manto stradale causate dalle radici dei pini), fino alle modifiche dei limiti di velocità imposti sulle strade in cui insistono gli autovelox fissi.
"L'innalzamento a 60 chilometri orari aggiunge l'Aci - per il tratto di viale dello Stadio, viale Borzacchini e fino a viale Eroi dell'Aria, con adeguamento della segnaletica verticale e orizzontale, dovrebbe essere attivato in circa 30 giorni. In viale Alfonsine l'innalzamento del limite non avverrà, anche per le diverse caratteristiche della strada, ma l'autovelox sarà rimosso in coincidenza con la realizzazione del sovrappasso che collegherà il centro commerciale `Il Pianeta’ con la nuova area commerciale che si realizzerà nell'area di Cospea."
L'amministrazione si è quindi assunta l'impegno di
"evidenziare entro il 2012 la parte delle risorse ricavate dalle sanzioni sulla circolazione veicolare dedicata ed investita nel settore della viabilità e della sicurezza stradale.
In materia di mobilità sostenibile - conclude Aci- sono state esposte e discusse molte novità per accordi in divenire del Comune con l'Azienda ospedaliera per l'area del nosocomio (viabilità interna/esterna e collegamento al parcheggio dello Staino); sette nuove postazioni di bike sharing (una proprio nel parcheggio nell'area retrostante gli uffici dell'Aci in viale Battisti 121); postazioni di car sharing alla stazione ferroviaria nonché il posizionamento di colonnine per la ricarica elettrica delle auto."
La Nazione Venerdì 28 Settembre 2012

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia