Fa discutere, soprattutto in un passaggio, l'ordinanza comunale che tenta di arginare degrado e vandalismi nelle aree ludiche dei parchi pubblici. Se infatti l'obiettivo è largamente condivisibile, com'è ovvio, il particolare divieto di fumo innesca riflessioni. Il Comune, insomma, oltre a tante altre cose, vieta le sigarette nelle aree gioco dei parchi pubblici e intende così seguire l'esempio di altre città come Milano, Napoli e Verona. Il Sindaco Leopoldo Di Girolamo ha firmato un'ordinanza in tal senso, che peraltro vieta anche di "bere bevande alcoliche" in queste aree. Sono 35, sparse in tutto il territorio comunale, nelle quali sono presenti giochi pubblici e in cui verranno applicati i divieti che, come detto, si prefiggono l'obiettivo di tutelare le aree stesse e i legittimi fruitori, ossia i bambini. Il provvedimento tende anche a limitare i danneggiamenti, frequenti, che tali spazi subiscono per colpa di usi e atteggiamenti "impropri". L'ordinanza è stata emanata per "garantire la salute, la sicurezza e l'incolumità dei bambini che frequentano tali aree." Non si potrà inoltre,tra le altre cose, giocare a pallone. Per le violazioni è prevista una sanzione amministrativa da 25 a 150 euro.

[…].La vigilanza è affidata alla polizia municipale. Il divieto di fumo, come detto, fa discutere.

"Credo che su queste cose sia sempre meglio avere il senso del limite. L'oltranzismo su queste materie non aiuta; più che proibire servirebbe prevenire, formare, educare. Sul punto specifico del fumo, non credo che il divieto risolva il problema. Penso al nonno che accompagna i nipotini al parco e che nel frattempo fuma mezza sigaretta e o mezzo sigaro, con il rischio ora d'incorrere nella multa. Ecco anche lui, questo nonno, andrebbe in qualche modo tutelato."
Nelle zone gioco è vietato inoltre l'accesso ai cani o ad altri animali di qualsiasi taglia, anche con guinzaglio e museruola, alle bici e ai mezzi a motore. Non si potrà poi giocare a pallone, disturbare con schiamazzi, creare "punti di bivacco"
La Nazione Martedì 11 Settembre 2012

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia