Venerdì, 21 settembre, alle ore 17,00 presso Palazzo Primavera, riprenderà il ciclo di incontri organizzati dall’Associazione Culturale “ Terni Racconta”con la conferenza dal titolo:

“Antiche testimonianze, studi e ricerche sulla popolazione celtica nel territorio ternano” tenuta dal professor Giampiero Scarponi.
L’argomento è molto controverso, con posizioni tra studiosi locali e cultura ufficiale diametralmente opposte, dove tutto resta da confermare o da smentire. Da molti anni si discute di un importante insediamento celtico nella bassa Umbria, in particolare nella zona di Terni, tesi che ha avuto nel prof.Farinacci il suo più grande sostenitore. I suoi studi e le sue ricerche sono state riprese da altri studiosi locali come Andrea Scatolini che sta conducendo un’affascinante indagine che ci riporta alle origini dell’età classica, quando Roma ancora era agli albori e popoli diversi attraversavano la nostra terra e a volte si insediavano in zone a loro confacenti.
Molte sono le prove che questi studiosi hanno portato a sostegno delle loro tesi: le analogie dei siti archeologici ternani e basso umbri con altri siti archeologici di cultura celtica, la presenza di toponimi simili tra la cultura celtica e quella umbra, i riti funerari molto simili tra le due culture e alcune tradizioni che ancora persistono, nonostante la chiesa ufficiale abbia fatto di tutto per sradicarle.
L’Archeologia e le fonti storiche ufficiali hanno sempre smentito, però, tutte le prove portate a sostegno di una ben radicata presenza celtica sul territorio. A questo ormai annoso dilemma cercherà di dare una qualche risposta il prof. Scarponi, appassionato studioso di cultura celtica, che da sempre ritiene che i Celti siano arrivati in Umbria prima di altri popoli e abbiano lasciato tracce evidenti per chi le vuol leggere.

Alba Surace
Associazione Culturale e del Tempo Libero Terni Racconta

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia