Il Tour per Selezionare il Team Italiano dello Street Game Più Amato al Mondo

È il nuovo modo di coniugare sport e azione che finalmente diventa una disciplina sportiva. E parte la selezione dei migliori nerfisti italiani

Terni, 10 novembre 2012. Più di 40 milioni di pagine su Google, ben 850 mila fan su Facebook, circa 70 mila video su YouTube, centinaia di migliaia di pezzi venduti in pochi mesi e decine di tornei di Nerf Dart Tag nati spontaneamente in tutto il Mondo, Italia compresa. Sono numeri che lo rendono un vero e proprio fenomeno di costume. Si tratta di Nerf, il nuovo modo di coniugare sport e azione made in Hasbro che fa impazzire il mondo intero. E nell’anno degli Europei, oltre che delle Olimpiadi, parte il Nerf Training Camp, un tour che toccherà le principali città italiane e che ha lo scopo di selezionare la Nerf Nation appunto, la prima nazionale italiana. La prossima tappa è prevista sabato 10 novembre a Terni, presso il negozio Giocheria Quattroelle.

Unica nel suo genere, la gamma di blaster Nerf è la prima in assoluto ad avere caratteristiche che assicurano una giocabilità senza pari, con infinite modalità di gioco rivolte sia ai grandi affetti da sindrome di Peter Pan, sia ai più piccoli. Non a caso, la linea Nerf è nata proprio per rispondere al bisogno di incrementare con nuovi ingredienti la cosiddetta urban activity, creando una vera e propria tendenza: lo sport in action. I blaster (cioè le moderne pistole per bambini) consentono infatti di imbastire rocambolesche battaglie, inseguimenti mozzafiato e sfide all’ultimo dardo in ogni dove. I modelli più evoluti delle tre nuovissime linee (Elite, Vortex e Dart tag) vantano infatti incredibili performance: sono persino in grado di scagliare dardi a una distanza di ben 23 metri.

Il Nerf Training Camp è un tour che coinvolgerà migliaia di ragazzi carichi di adrenalina e che farà tappa in circa 20 città del Bel paese. Un’arena da 600 metri quadri con strutture degne del miglior campo di addestramento, con tanto di tiro a segno, strutture gonfiabili e salto all’ostacolo e la possibilità di provare i nuovissimi blaster della linea Nerf. Questi sono solo alcuni ingredienti del Nerf Training Camp, il tour che selezionerà i migliori “nerfisti” italiani e che è già sbarcato a Comacchio, Mestre, Ravenna e Sondrio, solo per citare alcune delle tante città coinvolte. Dopo l’incredibile successo di Napoli (circa mille ragazzi in un solo giorno), la prossima tappa è prevista sabato 10 novembre a Terni, presso il negozio Giocheria Quattroelle, di Via del Rivo 38/E, dalle h 17:00 alle h 19:00. Tra gli appassionati l’attesa è già alle stelle, soprattutto grazie alle community di fan che continuano a postare nuovi entusiasmanti video di tornei sia sul profilo Facebook, sia sul canale YouTube, che sul sito ufficiale www.nerf.it, oltre che sul blog Nerf Italia.

I migliori “nerfisti” dovranno superare con destrezza tre diverse prove, tutte al cardiopalma. La prima si svolge nell’area poligono: l’obiettivo è migliorare la mira e la precisione nel tiro utilizzando il Jolt, il blaster più piccolo, ma anche il più potente. Nella seconda prova del Nerf Training Camp, prevista nell’aera addestramento, gli appassionati DOC dovranno superare una serie di ostacoli e dimostrare di essere svegli e veloci, perfezionando così agilità, destrezza e rapidità. La terza ed ultima prova si svolge all’interno di un’arena costruita ad hoc per l’occasione nella quale testare in anteprima assoluta i blaster Nerf. Districandosi tra coloratissimi gonfiabili dalle forme insolite e divertenti, l’obiettivo è non farsi colpire ed eliminare più avversari possibili, portando alla vittoria il proprio team. Si tratta della prova più entusiasmante, l’unica che fa emergere tutte le abilità del nerfista, compreso il gioco di squadra. Al termine di ogni prova, a ciascun atleta verrà assegnato un punteggio. In tempo reale, sul sito ufficiale nerf.it, verrà pubblicata una classifica generale con tutti i risultati delle varie prove durante tutte le tappe.

In tutto ciò, è fondamentale ribadire che tutti i blaster della linea Nerf sono assolutamente innocui: grazie alla speciale tipologia di dardi, a base di una particolare schiuma gommosa morbida e leggera, è possibile giocare in tutta sicurezza sia all’aperto, sia in casa o in cameretta e, perché no, anche in ufficio, in completa tranquillità.

Contatti: MediaHook – Daniela Licciardello – info@mediahook.net - Tel. 02.45486501

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia