Dal rapporto di Legambiente “Mal'Aria Industriale 2012” arrivano brutte notizie per i ternani. Secondo lo studio dell'associazione ambientalista sulle emissioni inquinanti prodotte dai maggiori stabilimenti industriali italiani, i valori registrati nei pressi delle Acciaierie sono tra i più alti. II dossier di Legambiente pone la Thyssenkrup al sesto posto per ciò che concerne le emissioni di monossido di carbonio con 3250 tonnellate annue prodotte e di PoliCloroBifenile (noto come Pcb) con 1,40 chilogrammi; le Acciaierie scendono al decimo posto in quanto a diossine e furani (0,88 grammi). La situazione peggiora quando si prendono in considerazione elementi assai pericolosi quali cromo, mercurio e cadmio: quello ternano della Thyssen è leader in Italia nelle emissioni di cromo (davanti anche all'Ilva di Taranto), secondo per il mercurio e terzo per il cadmio. Un quadro tutt'altro che roseo.
La Nazione Sabato 1° Dicembre 2012

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia