Venerdì 8 febbraio alle ore 17.00, presso la Sala Rossa di Palazzo Gazzoli, l'Associazione Culturale " Terni Racconta " presenterà la conferenza dal titolo:
" Sviluppo urbano e immigrazione a Terni tra l'800 e il ‘900 "

Tenuta dal prof. Renato Covino

La città di Terni, dopo l'annessione al Regno d'Italia, visse un periodo d'oro che la portò a diventare una delle città più industrializzate del regno, tanto da essere definita la Manchester italiana.
La fondazione della Fabbrica d'Armi , della Società degli Alti Forni e Fonderie di Terni , la costruzione di uno jutificio , di un lanificio e poi di stabilimenti per la produzione di carburo di calcio e di una centrale idroelettrica, posero le basi per una massiccia immigrazione dai paesi della stessa Umbria, ma anche da altre regioni d'Italia. Sorsero, quindi, grossi problemi logistici per la scarsa disponibilità di alloggi, l'inadeguatezza dei servizi pubblici e la difficoltà degli immigrati ad inserirsi nel tessuto sociale Ternano. Agli inizi del 900 il 70% della popolazione era costituito da operai , e si ebbe la necessità di costruire nuove case, formando nuovi quartieri, dando alla città un nuovo assetto .
Dello sviluppo urbano e dell'immigrazione a Terni tra l'800 e il ‘900 ci parlerà il dott.. Renato Covino, professore di Storia contemporanea presso la facoltà di lettere dell'Università di Perugia , presidente nazionale dell'AIPAI e autore di numerosi articoli e saggi sull'Archeologia industriale. Una serata che ci riporterà ad un "passato prossimo" che oggi , forse, cominciamo a rimpiangere.

La responsabile delle pubbliche relazioni
Alba Surace
Giovedì 7 Febbraio 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia