La ZTL resta chiusa … forse

La giunta Di Girolamo ribadisce la sua, contrarietà, alla riapertura della Zona a traffico limitato dal tardo pomeriggio alle prime ore del mattino. Ieri pomeriggio giunta di gabinetto dedicata quasi esclusivamente al tema scottante che rischia di provocare ulteriori fratture nella maggioranza, dove ci sono ben tre atti d'indirizzo favorevoli. La riapertura della Ztl non porterebbe benefici al commercio, creerebbe problemi alla circolazione, intaserebbe nelle ore notturne i pochi parcheggi a, disposizione dei residenti. Peggiorerebbe la già critica situazione ambientale. Questi gli interventi di quasi tutti gli assessori. Con la sola assessore al Commercio Daniela Tedeschi favorevole alla riapertura, sperimentale, vedendo se aiuta il commercio e per ragioni di sicurezza.. Una posizione, il no, che è in perfetta continuità con le posizioni passate e con quelle della, giunta Raffaella
"La novità - dice l'assessore Malatesta - è che siamo pronti ad aprire la discussione con i cittadini e con le associazioni."
Anche se nel contempo andrà aperta la discussione in maggioranza con quei pezzi del Pd, di Progetto Temi e di altri consiglieri favorevoli a riaprire, seppure in via sperimentale. Daniela Tedeschi ha ribadito di essere favorevole non alla riapertura così, ma alla sperimentazione e soprattutto, a prescindere di come andrà la discussione, di affrontare fin da subito gli altri argomenti di valorizzazione del centro: eventi, decoro, lotta alla sporcizia, marketing territoriale. Avendo su questo l'appoggio di tutti a, iniziare dal sindaco Di Girolamo. Intanto si susseguono le prese di posizione. L'Idv ha ribadito ieri la sua contrarietà.
"Per quale motivo, nel mezzo di una crisi economica micidiale, la gente dovrebbe tornare a fare acquisti in centro storico'? Solo perché può entrare in macchina, abbrutendosi in fila e buttando soldi in benzina e fumi di scarico in aria?."
Alessandra Ruffini, dell'Italia dei Valori di Terni, prende posizione contro la ventilata riapertura della zona Ztl.
"I commercianti si illudono che, ripristinando le vecchie regole, si tornerà alla vita di un tempo. Dovrebbero essere loro i primi a capire la, natura profonda della crisi: entrare in centro con l'auto non farà tornare soldi nelle tasche dei ternani, che invece già patiscono una pessima qualità dell'aria. La nostra città figura nella fascia, critica, dal Piano regionale della qualità dell'aria e anche per questo un’apertura al traffico risulterebbe illegittima. L'invecchiamento del parco auto, altro prodotto della crisi, aggrava ulteriormente gli effetti di una tale scelta, con ingorghi di vecchie vetture."
I commercianti di via I Maggio si schierano invece apertamente per la riapertura della Ztl. Attaccando anzitutto Rifondazione comunista che a più riprese si è dichiarata contraria a riaprire al traffico la Ztl.
"Ecco - dicono in una nota i commercianti di via I Maggio - che mercoledì 8 maggio si ripresenta sul vostro giornale Rifondazione con affermazioni e visioni che non sono veritiere e scontrano con i dettami del loro credito politico: la eguaglianza. Perché in contrasto con il piano dell'aria come dicono non è uguale ai cittadini che sono ai margini dell'isola? E ancora, i commercianti non devono provare ad invertire un andamento al limite della sopravvivenza?."
Per spezzare poi una, lancia in favore dell'assessore comunale al Commercio Daniela Tedeschi che, per prima in giunta, si è dichiarata favorevole a riaprire in via sperimentale la Ztl.
"Se l'assessore Tedeschi - dicono i commercianti di via Primo Maggio - propone la sperimentazione dell'apertura, della Ztl, lo fa perché essendo una commerciante sa bene le sofferenze di coloro che vivono dello stesso pane. É facile, troppo, prendersela con l'inquinamento che le auto causano, dimenticando gli scarichi dei riscaldamenti, degli stabilimenti e degli inceneritori. I commercianti di Via i Maggio - conclude la nota sono stufi di aspettare le chiacchiere di partiti, enti, e consiglieri."
Corriere dell'Umbria Giovedì 9 Maggio 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia