Troppo rumore. É questo il motivo che ha indotto i tecnici dell'Arpa a sospendere la festa che, in estate, si svolgeva di sera di fronte al centro Ferriera di Cospea.
Sul palco si alternavano orchestre di liscio che facevano ballare tantissimi ternani a prezzi popolari.Ma la musica, a quanto pare non piaceva ad alcuni residenti del quartiere che la ritenevano insopportabile, soprattutto in queste nottate afose in cui si lasciano aperte le finestre; e così è partito un esposto che ha costretto i tecnici dell'Arpa a intervenire con tanto di fonometri, gli apparecchi che misurano la pressione acustica.

E siccome sarebbe stato riscontrato un livello d'inquinamento sonoro, superiore ai limiti di legge, la sospensione della festa è stata immediata.
Da ieri sera, dunque, non si balla più. Almeno finché gli organizzatori non si metteranno in regola con le prescrizioni dell'Arpa.
E pensare che la manifestazione era completamente in regola, con tutte le autorizzazioni comunali rilasciate.

Dispiaciuto e amareggiato l'organizzatore della festa, lo stesso che d'inverno gestisce il Don Carlos. Per lui si è trattato di una decisione assurda e incomprensibile.

A.Mo.
Corriere dell'Umbria Mercoledì 24 Luglio 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia