Lucidi (m5s) : Stop Disagi Causati Dai Binari Est di Termini Distanti 650 Metri Dalla Stazione Centrale
i Pendolari e Turisti Provenienti da Umbria, Toscana, Marche e Lazio-Orte Non Sono Maratoneti
Smantellare i Binari 1 Est e 2 Est e Riorganizzare il Servizio

Interrogazione al Senato di 29 parlamentari del Movimento 5 Stelle primo firmatario Stefano Lucidi
Il Movimento 5 Stelle si schiera a difesa dei pendolari, viaggiatori e turisti che tutti i giorni vivono i disagi causati dal trasferimento sulla piattaforma Est di Termini.

"Un disagio che colpisce in particolare i pendolari e turisti che viaggiano da e verso Umbria, Toscana, Marche e anche dal Lazio direzione Orte"
spiega Stefano Lucidi primo firmatario del documento sottoscritto da bene 29 parlamentari al Senato del Movimento 5 Stelle.
L'interrogazione rivolta al Ministro dei Trasporti ricorda che

" dal dicembre 2009 la stazione Termini si è dotata di ulteriori due binari sulla piattaforma denominata Est, posizionata sulla sinistra del binario 1 del terminal principale, ma a circa 650 metri dal terminale ferroviario principale, direzione Roma Tiburtina" inoltre "sempre dal dicembre 2009 Trenitalia ha deciso di spostare verso lo scalo ferroviario Piazzale Est della stazione Termini di Roma i treni regionali veloci da e per le regioni Umbria, Toscana, Marche e anche del Lazio (direzione Orte).
I Binari 1est e 2est formano dal 2009 il terminal secondario verso le direzioni delle regioni limitrofe e sono, pertanto, collocati alla distanza suddetta di circa 650 metri dal terminal ferroviario principale. Contrariamente a quanto realizzato per i binari dei treni da e per l'aeroporto di Fiumicino, non esiste alcun supporto meccanico (tapis roulant) che faciliti, per i passeggeri, molto spesso con valigie al seguito, il raggiungimento dei binari Est" spiega Lucidi. "Il grave disagio arrecato dalla scelta di posizionare le partenze e gli arrivi dei treni alla piattaforma Est, colpisce in maniera uniforme ogni tipo di categoria di viaggiatori, ricadendo soprattutto sui disabili, sui bambini e sulle persone anziane" continua Lucidi.
"Durante la stagione estiva, al suddetto disagio, si aggiunge quello causato dall'aumento della temperatura e dalla mancanza di punti di ristoro e soprattutto di marciapiedi coperti. Durante la stagione invernale invece si accentua il disagio dovuto alla mancanza di banchina coperta, che lascia i passeggeri in balia delle intemperie" continua l'interrogazione. "Le tratte in oggetto sono utilizzate giornalmente dai pendolari delle suddette regioni Umbria, Toscana, Marche e anche del Lazio, oltre che dai viaggiatori non pendolari e sulle tratte Roma- direzione Orte-Terni-Viterbo-Spoleto-Ancona-Perugia-Foligno-Firenze e viceversa viaggiano, giornalmente, decine di migliaia di passeggeri oltre a turisti" continuano i parlamentari del Movimento 5 Stelle. "Dai binari principali di Roma Termini ai binari Est servono fino a 15 minuti per trasferirsi con rischio di mancare coincidenze e disagi" spiegano i firmatari.

Le richieste al Ministro Dei Trasporti

"Il ministro ai trasporti è a conoscenza del grave disagio a cui sono sottoposti giornalmente migliaia di passeggeri, in particolare lavoratori, studenti e turisti, a causa dello spostamento dello scalo ferroviario relativamente ai binari della piattaforma Est?. Il Ministero è a conoscenza che i binari di testa del terminal stazione Termini rimangono molto spesso vuoti, mentre si potrebbe prevedere il loro utilizzo per la partenza e l'arrivo dei treni dei pendolari di cui in premessa?. Da qui la richiesta di  " intervenire presso Trenitalia al fine di risolvere in via definitiva il problema, smantellando binari 1 Est e 2 Est, realizzando un'apposita piattaforma adibita ad esempio a parco giochi bambini e punto di osservazione, a loro destinato e in condizioni di sicurezza, del transito dei treni."
Da qui la richiesta se
"non si considerino utile, nelle more dello smantellamento dei binari 1 e 2 Est, attivarsi presso Trenitalia affinché si installino almeno due postazioni di biglietteria automatica nelle immediate vicinanze dei binari 1 Est e 2 Est, e affinché si realizzi un accesso, lato Via Marsala in prossimità delle fermate Atac (Agenzia del trasporto autoferrotranviario del Comune di Roma), per consentire ai pendolari di raggiungere facilmente i binari 1 Est e 2 Est."
Inoltre è necessario secondo Lucidi
" adoperarsi con Trenitalia al fine di prevedere, nei pressi dei binari 1 Est e 2 Est, l'installazione di un punto di ristoro, di servizi igienici, di un servizio di guardia medica nonché di un servizio di navette elettriche per facilitare il raggiungimento dei binari alle persone disabili o con difficoltà motorie, e il trasporto dei bagagli."
Tra le proposte anche
"una eventuale riduzione del prezzo del biglietto delle tratte ferroviarie in questione, in ragione dei gravi disagi che i passeggeri devono sopportare quotidianamente."
Tra le richieste anche quelli di
"potenziare le linee ferroviarie utilizzate dai pendolari nel nostro Paese, destinando risorse per un serio piano di ristrutturazione delle carrozze e del servizio ai passeggeri che metta in condizione i viaggiatori e i lavoratori-pendolari di usufruire di un servizio di trasporto dignitoso e che consenta inoltre ai passeggeri disabili di poter usufruire dei servizi offerti da Trenitalia in maniera agevole."

Matteo Incerti
Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle
gruppo parlamentare Senato della Repubblica
facebook.com/senatocinquestelle
youtube: senatocinquestelle
twitter: senato5Stelle
Giovedì 11 Luglio 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia