Un territorio è come un figlio: bisogna e le vocazioni. La Valnerina, dotata di un patrimonio naturalistico e paesaggistico indiscusso, è sempre più chiaramente destinataria di un turismo attivo, dinamico, sportivo, quello cioè delle "emozioni in movimento".

La tre giorni di "One" (Outdoor nature experience), che si svolgerà tra venerdì e domenica prossimi nell'area della Cascata delle Marmore, è l'unico evento dell'Italia centrale dedicato completamente alle attività sportive all'aria aperta. Presentata ieri in Provincia dall'associazione 165m Marmore Falls, in collaborazione con istituzioni locali e Ditt, la quarta edizione della manifestazione, che ha fatto registrare un incremento progressivo di presenze anche dall'estero, con il picco di prenotazioni nel 2012.

Si spera di fare ancora meglio quest'anno, coinvolgendo nel programma anche la Valnerina perugina (nello specifico, il parco nazionale dei Monti Sibillini) con cui si è costruito un asse di collegamento, superando volontariamente i confini amministrativi, che non possono sancire una asfittica suddivisione di un'area turistico-escursionistica chiaramente unitaria.
Le attività proposte sono tantissime e dettagliatamente illustrate nella pagina web dedicata all'evento (www.cascatamarmoreoutdoor.it), tramite la quale potranno essere prenotate anche le strutture ricettive convenzionate in cui pernottare.

Saranno privilegiate, quanto a numero di turni giornalieri disponibili, le attività acquatiche (rafting, torrentismo, canoa e canottaggio sul lago di Piediluco) che costituiscono la principale attrattiva dell'area; imperdibili, ad esempio, la forra del Casco dell'acqua (considerata la più bella della Valnerina) e di Fosso Fèiole a Marmore (adatta anche alle famiglie).

Saranno valorizzati, però, anche altri fattori di eccellenza: le grotte attraverso le escursioni speleologiche, le pareti montuose attraverso l'arrampicata, i percorsi naturalistici attraverso il trekking a piedi e con i muli, il nordic walking, le passeggiate a cavallo, l'orienteering e la mountain bike.
Il 90 per cento delle attività, guidate da maestri che forniranno anche l'apposita attrezzatura ove necessaria, può essere svolto da tutti: appassionati, famiglie e turisti che si avvicinano a questo mondo per la prima volta.

Per consentire l'arrampicata, che richiede maggiore preparazione tecnica, anche ai "novizi", è stato programmato un mini-corso di due ore. Per l'intera durata dell'evento resterà attivo il parco per i bambini piccoli che saranno intrattenuti dai folletti della Cascata.

"I pacchetti che proponiamo torneranno disponibili da marzo, alla riapertura della stagione. - ha spiegato Stefano Notari della 165m Marmore Falls - Miriamo a trasformare un turismo di passaggio a un turismo di permanenza, puntando sulle qualità naturali del territorio."

Serena Brascugli
Corriere dell'Umbria Martedì 3 Settembre 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia