La cometa guida i turisti

Si punta sul turismo natalizio. Su proposte di pacchetti turistici interessanti in grado di rendere il territorio più attrattivo e di richiamo per il maggior numero di visitatori possibile. A questo scopo la prima Circoscrizione est ha diffuso un avviso pubblico selettivo per l'acquisizione di pacchetti turistici, nell'ambito della manifestazione "il Circuito dei presepi - Sulla scia della cometa", che quest'anno 2013-14 giunge alla sua quarta edizione.

Le agenzie turistiche hanno dunque tempo fino a domani per presentare (prima Circoscrizione est, via Puglie n.31/34, entro le ore 13) le loro proposte per la realizzazione di pacchetti di soggiorno nel territorio interessato dall'evento, nel periodo di svolgimento della manifestazione, ovvero dalla metà di dicembre fino all'Epifania. Territorio che quest'anno si estende, andando ad interessare an che i comuni di Stroncone e Massa Martana, oltre alle località già coinvolte dal circuito nelle passate edizioni: Marmore e Cascata, Piediluco, Arrone, Montefranco, Ferentillo, Torreorsina, Cesi, Morra Reatino e Greccio, dove il presepe è nato.

Le agenzie dovranno presentare le manifestazioni d'interesse, corredate dalla descrizione, dai costi di ipotesi dei pacchetti proposti e dagli strumenti per la loro promozione. Un progetto, già messo nero su bianco dalla Est, anche nel 2010, quando aveva elaborato un documento di proposte finalizzate alla valorizzazione del proprio territorio, ma andando oltre, connettendosi sinergicamente e in modo integrato con le realtà limitrofe, superando i confini amministrativi e costruendo alleanze strategiche. Basilare la collaborazione tra amministrazione pubblica, operatori del settore, associazioni.
In occasione del Natale si riparte quindi dal percorso tematico come dosi a Spoleto, Acquasparta, ai monti Martani; il corso del Nera e quindi la sua valle e il corso del Velino che dalla valle reatina finisce alla valle del Nera". prodotto turistico, in questo caso legato ad un periodo di festività religiosa ma che richiama anche la tradizione artigianale della realizzazione del presepe, attraverso antichi mestieri e a contatto con centri storici caratteristici. Un complesso sistema territoriale che vede al centro la Cascata delle Marmore ma che al tempo stesso la supera, nella volontà di proporre percorsi che possano far restare il turista più giorni, attratto da diversi pacchetti, a seconda dei periodi dell'anno, tra storia e natura:

"..tra i luoghi francescani insieme ai territori della santa reatina specifica la circoscrizione nel documento - La montagna, da Cesi fino alla Valnerina, passando per la Val di Serra, per poi proseguire con le montagne intorno a Piediluco fino a Miranda e Collescipoli, Stroncone, San Gemini, arrivando ai confini con il territorio”

Corriere dell'Umbria Giovedì 21 Novembre 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia