Nuovo look per corso del Popolo

"Un'area centralissima e al tempo stesso lontana dal caos, piena di verde e servita come poche altre."
Le parole con cui Sergio Anibaldi descrive il nuovo complesso hanno il crisma dello spot. D'altronde gli affari per quel che riguarda la parte residenziale, a differenza di quella commerciale, vanno un po' a rilento. Anche se il responsabile della società immobiliare non sembra preoccupato:
"a lavori ultimati - dice - tutti i cittadini potranno apprezzare quello che è stato fatto."
E la linea del traguardo per il piano particolareggiato di corso del Popolo è davvero a portata di mano. Entro gennaio verranno completati e consegnati i lavori riguardanti la piazza, il parco e il ponte sul Nera. Poi si procederà con i collaudi e l'inaugurazione ufficiale, attesa per la primavera. Lo spazio pubblico urbano si estende su 15mila metri quadrati ed è un mix di percorsi pedonali e aree verdi. Un gioiello nel cuore della città, cosi era stato pensato all'inizio degli anni '80 dall'architetto Ridolfi. Sua e di Volfango Frankl l'idea della passerella di collegamento con Città Giardino. Quest'ultimo progetto è stato ridimensionato in parte nei costi, "ma non nella qualità" osserva Sergio Anibaldi. Il disegno iniziale prevedeva una passerella "sospesa", soluzione bollata come troppo onerosa. Cosi si è optato per un più classico ponte e i soldi risparmiati - circa 250mila euro - sono stati investiti nel palazzo degli uffici comunali.
"Con questi fondi - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Silvano Ricci - abbiamo potuto costruire un piano in più, grazie anche ai contributi comunali e a quelli per il risparmio energetico provenienti dal ministero."
La mossa permetterà di trasferire in corso del Popolo anche le direzioni del Patrimonio e dei Lavori pubblici:
"In totale - osserva Ricci avremo un risparmio di ben 900 mila euro sugli affitti, una cifra notevole per il nostro comune."

A gennaio verrà completato il giardino pensile, dove sono già stati installati i nuovi lampioni. Contemporaneamente verranno posizionati oltre 80 metri lineari di panchine fra la piazza principale, quella che si affaccia in viale Guglielmi e il lungofiume, quest'ultimo arricchito da pioppi e melograni. Alla data fatidica del 31 gennaio scatterà anche la consegna della parte di parcheggi interrati che si affaccia sull'obelisco di Arnaldo Pomodoro. I posti auto disponibili, concessi per 30 anni in diritto di superficie alla società di corso del Popolo e quindi all'Atc, saliranno dagli attuali 650 a 1.036.

Corriere dell'Umbria Martedì 31 Dicembre 2013

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia