Un simbolo (già chiuso da tempo) in meno. E una piscina completamente rammodernata in più. La rotta è stata tracciata dal circolo lavoratori Temi che sta procedendo speditamente nei lavori di ristrutturazione dello storico impianto natatorio di via Muratori. I fondi necessari per l'intervento, circa 800 mila euro, sono stati stanziati dal Clt che si è avvalso, in fase di progettazione, della collaborazione dell'ufficio tecnico dell'Ast .
"I lavori - spiega il presidente del circolo, Piervito Deflorio - si sono resi necessari per evitare la chiusura della struttura. Con le nuove norme, un impianto come il nostro, che risale al 1949, non sarebbe mai riuscito ad ottenere il lasciapassare degli organi preposti."
Cosi la dirigenza del Clt ha colto la palla al balzo, dando il via all'opera che riconsegnerà alla città una piscina moderna e funzionale. I cambiamenti più importanti riguardano la vasca principale, lunga 50 e larga 20 metri, che dovrà rinunciare al titolo di "più profonda del circondario". La misura massima passerà da 5,40 metri a 2 metri e mezzo. Obiettivo: ridurre il volume della vasca da 3 mila a 2 mila metri cubi per rispettare le normative sul ricircolo e la filtrazione delle acque.
"Con le misure di prima - spiega l'ingegner Deflorio - avremmo dovuto costruire un impianto di filtrazione troppo grande. In questo modo la piscina sarà pienamente utilizzabile per le attività agonistiche che vanno dal nuoto alla pallanuoto, fino al nuoto sincronizzato."
Il capitolo a parte è quello che riguarda la demolizione, già avvenuta, della storica piattaforma per i tuffi alta dieci metri.
"La normativa Fin (la federazione italiana nuoto, ndr) è molto chiara - il dirigente e prevede piscine distinte per il nuoto e i tuffi. Per questo motivo la piattaforma era stata già chiusa e ora, con le nuove misure, si sono imposte anche ragioni di sicurezza che ci hanno portato ad abbattere la struttura."
Del gigantesco trampolino non restano che le fotografie scattate nelle estati "memorabili" di tanti ternani. Dai ricordi alle cose concrete: si punta a inaugurare l'impianto a giugno, giusto in tempo per la nuova stagione. Piervito Deflorio incrocia le dita:
"Speriamo che il meteo è dia una mano e non ci costringa a ritardare l'evento."
Proprio in quel periodo entrerà in funzione anche la nuova piscina di viale dello Stadio:
"Quando sento parlare di rivalità, sorrido - spiega Piervito Deflorio - L'attività agonistica del circolo si svolge soprattutto d'inverno e, con la carenza attuale, una struttura nuova come quella non può che farci comodo."
Il sogno è quello di realizzare una copertura anche sulla vasca di via Muratori:
"Per ora la nostra rimane una piscina estiva, anche se la ristrutturazione ci ha consentito di poterla predisporre per un'eventuale futura copertura. Il progetto attuale non la prevede ma, come si dice, mai dire mai."
Corriere dell'Umbria Sabato 18 Gennaio 2014

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia