L' "Orchestra canta e ricanta maggio"sarà una delle novità dell'edizione 2014 del "Cantamaggio", oltre ad una rassegna delle corali locali.
Il canto torna in primo piano da assoluto protagonista nell'arte tradizionale della manifestazione di primavera. E "dal vivo", sarà la parola d'ordine di chi canterà e suonerà strumenti per l'evento.
All'insegna della partecipazione attiva che l'edizione 2014 intende risvegliare ma, ponendosi lungo il cammino di rinnovamento, avviato da qualche anno dall'Ente Cantamaggio, in collaborazione con l'assessorato comunale alla cultura e l'associazione Sonidumbra, Cedrav, Università degli studi di Perugia, nell'ambito del progetto "Umbria tradizioni in cammino".

Ora più che in passato "Temi canta e (ri)canta.. .maggio" nel Festival della canzone maggiaiola "Giuseppe Capiate", "...in cui il canto - spiega il presidente dell'Ente Cantamaggio temano, Omero Ferranti - diventa l'oggetto della festa-rituale, uno dei mezzi per riprendere in mano la festa come azione di coinvolgimento popolare, coniugando spettacolo e approfondimento per rielaborare il lungo cammino del Cantamaggio e per restituire ai musicisti ternani il ruolo di protagonisti della festa."

A questo scopo irrompe sulla scena la nuova formazione  “Orchestra canta e ricanta maggio"che verrà reintrodotta per uno spettacolo di musica dal vivo ed anche a supporto di gruppi maggiaioli costruttori di carri che non hanno gruppi musicali al seguito.
É diretta e coordinata da Riccardo Ciaramellari - musicista ternano che può vantare una grandissima esperienza nella musica leggera a livello nazionale - che si esibirà anche alla fisarmonica; composta inoltre da David Rospetti alle tastiere, Valter Vincenti alla chitarra, Giovanni Chicchiriilo al basso, Andrea Ciaramellari alla batteria.
E chi vorrà potrà aggiungersi con altri strumenti, alternandosi con gli orchestrali.
Si tratta di un "servizio" offerto non solo ai cantanti dei gruppi maggiaioli che di solito si avvalgono di basi musicali registrate per le loro esibizioni, ma anche a tutti quei cantanti solisti che si iscrivono e partecipano al concorso canoro.

Il progetto Ricantamaggio vede la direzione artistica di Marco Baccarelli. Diversi gli appuntamenti in programma che andranno ad arricchire l'edizione 2014. - Il Premio Giuseppe Capiato (28 aprile).
Consueto concorso delle canzoni inedite, che riunisce i cantanti dei gruppi maggiaioli, ovvero le formazioni che prendono parte alla sfilata con un proprio carro allegorico, e tutti coloro che intendono partecipare con una canzone inedita utilizzando qualunque formazione, con la novità dell'obbligo di usare qualunque strumentazione dal vivo, nei più diversi generi musicali, avvalendosi, per chi ne avesse necessità, dell'orchestra messa a disposizione dall'Ente.

Non saranno ammesse dunque canzoni con basi registrate.

Corriere dell'Umbria Giovedì 13 Marzo 2014

0 commenti

Posta un commento

Offerte di lavoro a Terni e Provincia

News dalla Provincia di Perugia